UNO SGUARDO ALLA STAMPA

LA SELEZIONE DEGLI ARTICOLI DI OTTOBRE

Ciclo del sonno e abitudini alimentari sono collegati, ecco il motivo

Uno studio pubblicato su NCBI dimostra come schemi alimentari e ciclo del sonno sono fortemente collegati. Le ricerche e le pubblicazioni considerate analizzano dati che partono dagli studi sull’obesità. Si sono poi intervistate persone di diverse culture per dimostrare quali macro e micro nutrienti incidono sulla fase dell’addormentamento o dei continui risvegli. Dagli Stati Uniti arriva la constatazione che tanti snack e una varietà di alimenti molto elevata giornaliera tendono a diminuire il sonno. Quotidiano post 24 ottobre 2020 https://www.quotidianpost.it/ciclo-del-sonno-e-abitudini-alimentari-sono-collegati-ecco-il-motivo/

 

 

Effetti dell’alcol sulla vista: diminuisce contrasto e aumenta luce verso retina

Un nuovo studio apparso su Scientific Reports  certifica non solo che l’alcol può influenzare direttamente la vista ma spiega che, in particolare, può diminuire significativamente la sensibilità dell’occhio al contrasto, ossia la capacità di discernere i vari contrasti di luminosità, e può creare una sorta di velo luminoso davanti agli occhi aumentando la luce che viene inviata nella retina. Notizie scientifiche 22 ottobre 2020 https://notiziescientifiche.it/effetti-dellalcol-sulla-vista-diminuisce-contrasto-e-aumenta-luce-verso-retina/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Così i movimenti umani suggeriscono le personali intenzioni: ricerca IIt svela il codice di traduzione del cervello

Pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Current Biology  uno studio che svela il codice del movimento. I ricercatori grazie all’unione di scienze computazionali, neuroscienze e scienze cognitive sono riusciti a scoprire non solo in che area del cervello viene compreso il movimento altrui ma anche quali sono gli elementi che il nostro cervello legge negli altri per comprenderne le intenzioni.Questo lavoro fornisce strumenti fondamentali per capire le difficoltà che le persone affette da autismo incontrano nel leggere l’intenzione altrui e potrebbe rappresentare una base sulla quale costruire nuovi potenziali trattamenti a questo tipo di patologia. Il Secolo XIX 22 ottobre 2020 https://www.ilsecoloxix.it/salute-benessere/2020/10/22/news/cosi-i-movimenti-umani-suggeriscono-le-personali-intenzioni-ricerca-iit-svela-il-codice-di-traduzione-del-cervello-1.39447784

 

 

 

 

Ormoni steroidei, psicopatologia e medicina di genere

L’esistenza di una diversa incidenza di vari quadri psicopatologici nei due sessi ha suggerito l’ipotesi che gli ormoni steroidei potessero essere uno dei fattori eziologici di ansia, depressione, demenza ed autismo. Questa ipotesi trova conferma nei risultati di varie ricerche scientifiche. State of Mind 20 ottobre 2020
https://www.stateofmind.it/2020/10/ormoni-steroidei-psicopatologia/

Cervello, picco cognitivo a 35 anni, dai 45 un declino

Pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences una ricerca dell’Università Ludwig Maximilian di Monaco che rivela che Il cervello raggiunge il picco cognitivo, il momento in cui è più ‘potente’, all’età di 35 anni, mentre il declino inizia verso la metà dei 40 anni.  Per arrivare a questa conclusione i ricercatori hanno analizzato più di 1,6 milioni di mosse in oltre 24.000 partite di scacchi professionali, che richiedono in modo specifico concentrazione e intelligenza, svoltesi tra il 1890 e il 2014. Ansa 20 ottobre 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/10/20/cervello-picco-cognitivo-a-35-anni-dai-45-un-declino_e247bbbc-d9e2-44bc-97f8-b76b71a7be9d.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il diabete si può controllare con il “secondo cervello

Pubblicato su Gut i risultati di una ricerca dell’Istituto Nazionale della Salute Digestiva (IRSD) di Tolosa secondo i quali il sistema nervoso enterico o secondo cervello tra le varie funzioni sembra avere quella di regolare la glicemia attraverso particolari molecole, rendendole un promettente obiettivo nella cura al diabete di tipo 2. Galileo 19 ottobre 2020 https://www.galileonet.it/diabete-secondo-cervello-intestino/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL PRIMO STUDIO MONDIALE COLLEGA L’OBESITÀ CON UNA RIDOTTA PLASTICITÀ CELEBRALE

In un nuovo articolo pubblicato su Brain Sciences, i ricercatori di UniSA e Deakin University mostrano che la plasticità cerebrale è compromessa nelle persone obese, rendendo meno probabile che possano imparare nuovi compiti o ricordare cose. Una scoperta che ha implicazioni significative per le persone che si stanno riprendendo da un ictus o da una lesione cerebrale. Psicoline 2 ottobre 2020 https://www.psiconline.it/news-di-psicologia/il-primo-studio-mondiale-collega-l-obesita-con-una-ridotta-plasticita-cerebrale.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GLI EFFETTI DELL’OSSITOCINA SULL’ANSIA SOCIALE DIPENDONO DALLA POSIZIONE IN CUI VIENE RILASCIATA

Pubblicati su Proceedings of the National Academy of Sciences  i risultati di uno  studio che  mostrano che l’ossitocina prodotta nel BNST aumenta i comportamenti di ansia sociale indotti dallo stress nei topi. Questo può fornire una spiegazione del motivo per cui l’ossitocina a volte può avere effetti antisociali. Psicoline  14 ottobre 2020 https://www.psiconline.it/news-di-psicologia/gli-effetti-dell-ossitocina-sull-ansia-sociale-dipendono-da-posizione-posizione-posizionegli-effetti-dell-ossitocina-sull-ansia-sociale-dipendono-dalla-posizione-in-cui-viene-rilasciata.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Introdurre glutine dai quattro mesi riduce il rischio di celiachia

Secondo uno studio pubblicato su Jama Pediatrics introdurre nell’alimentazione del neonato del glutine già all’età di 4 mesi riduce il rischio di diventare celiaci all’età di 3 anni. Dott Net 7 ottobre 2020 https://www.dottnet.it/articolo/32093/introdurre-glutine-dai-quattro-mesi-riduce-il-rischio-di-celiachia/?tag=11002534579&tkg=1&cnt=1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maculopatie. Patologie che non possono essere “trascurate”

Tante le criticità, dal sistema di cure con accessi frammentati, diversi attori e differenti approcci, a una scarsa disponibilità di dati a livello epidemiologico ed economico, fino a ritardi tra prima diagnosi e inizio del trattamento farmacologico che possono portare a danni irreversibili alla vista dei pazienti con un deterioramento della autosufficienza e della qualità di vita. È quanto emerge da un confronto tra esperti organizzato da Quotidiano Sanità, con il sostegno non condizionante di Allergan una società del gruppo AbbVie. Quotidiano sanità 15 ottobre 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=88724&fr=n

Tumori, mix immuno-oncologico migliora del 60% le risposte alla cura

Una metanalisi, coordinata dall’università Sapienza di Roma, che ha considerato 8 studi, condotti fra il 2010 e il 2020, su 2.440 pazienti con diversi tipi di tumore, dimostra che la combinazione di due molecole immuno-oncologiche, nivolumab e ipilimumab, riduce il rischio di progressione della malattia tumorale del 20%, di morte del 13% e incrementa le risposte del 60% rispetto alla monoterapia. Adnkronos 13 ottobre 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/10/13/tumori-mix-immuno-oncologico-migliora-del-risposte-alla-cura_lQ3MbiP8ErglwX0j77ngOK.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le donne over50 sono più a rischio depressione

Di queste solo poco più della metà (il 61%) ricorre all’aiuto di qualcuno. Sono soprattutto donne, con più di 50 anni d’età e con difficoltà economiche, le persone che soffrono di sintomi depressivi. Di queste solo poco più della metà (il 61%) ricorre all’aiuto di qualcuno. E il disagio spesso aumenta con l’età: uno su 5 degli ultra65enni, infatti, si dichiara poco o per niente soddisfatto della propria vita, percentuale che si triplica tra coloro che percepiscono come cattivo il proprio stato di salute. Dott Net 9 ottobre 2020 https://www.dottnet.it/articolo/32124/le-donne-over50-sono-piu-a-rischio-depressione-/?tag=11004527348&tkg=1&cnt=3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autismo legato a dislipidemia: una ricerca di recente pubblicazione ne identifica le basi molecolari

Una recente ricerca ha identificato una forma di autismo legata ad un gruppo di geni che regolano il metabolismo del colesterolo e lo sviluppo cerebrale. Gli autori della ricerca hanno identificato le basi molecolari comuni tra disfunzione del metabolismo dei lipidi ed autismo 12 ottobre 2020 
https://www.stateofmind.it/2020/10/autismo-dislipidemia/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BAI è un biomarcatore per la demenza

In un recente studio, Alice D. Lam del Massachussets General Hospital di Boston e altri ricercatori, hanno osservato che il BAI, una misura dell’età del cervello in relazione all’età anagrafica, si correlava significativamente a demenza e a misure di cognizione globale. Questo è stato possibile usando l’apprendimento automatico per analizzare oltre 5.000 polisonnografie. Nurse Times 10 ottobre 2020 https://www.nursetimes.org/bai-e-un-biomarcatore-per-la-demenza/103159

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Agopuntura prima di interventi chirurgici utile per limitare dolore secondo studio

Uno studio effettuato sui veterani americani presentato all’incontro annuale di ANESTHESIOLOGY 2020 mostra che la pratica dell’agopuntura prima di un intervento chirurgico può rivelarsi utile per far sì che il paziente soffra meno il dolore e quindi abbia un bisogno minore di utilizzare oppioidi. Inoltre gli stessi veterani hanno riferito che la pratica dell’agopuntura li rendeva più soddisfatti in relazione al controllo del dolore rispetto a quei veterani che non erano stati di sottoposti a tale pratica prima dell’intervento chirurgico. Notizie scientifiche 7 ottobre 2020 https://notiziescientifiche.it/agopuntura-prima-di-interventi-chirurgici-utile-per-limitare-dolore-secondo-studio/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come si cancellano i brutti ricordi? Esiste un metodo tutto da provare

Lo studio – pubblicato dalla rivista Biological Psychiatry – dimostra che i ricercatori sono stati in grado di cancellare nei topi alcuni brutti ricordi del passato. Bloccando una proteina chiamata actina, i ricordi negativi dei topi vengono cancellati. Questa eliminazione mirata delle brutte esperienze potrebbe aprire nuove possibilità alle persone che hanno disturbi da stress post-traumatico di dipendenza da droga e alcool. Velvet  9 ottobre 2020 https://velvetgossip.it/2020/10/09/come-si-cancellano-i-brutti-ricordi-esiste-un-metodo-tutta-da-provare/

 

 

Il trapianto dalla mamma potrebbe ristabilire il microbiota del neonato dopo parto cesareo

Lo studio, pubblicato su Cell, ha dimostrato che il trapianto fecale per via orale rende il microbiota intestinale dei bambini nati con cesareo molto più simile a quello dei nati con parto vaginale. Gasbarrini: “La sicurezza però deve essere al primo posto” la Repubblica salute 8 ottobre 2020 https://www.repubblica.it/salute/2020/10/05/news/il_trapianto_dalla_mamma_potrebbe_ristabilire_il_microbiota_del_neonato_dopo_parto_cesareo-269557987/?rss

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mal di schiena con sciatica, iniziare subito con terapia fisica porta a risultati migliori secondo studi

Secondo un nuovo studio apparso su Annals of Internal Medicine, iniziare subito la terapia fisica nei pazienti con dolore alla schiena di recente insorgenza e relativa sciatica può essere più utile di una eventuale attesa, ad esempio per capire l’evoluzione dei sintomi e cercare di porre rimedio con terapia abituale.
I ricercatori della University of Utah Health hanno svolto il proprio studio su 220 soggetti adulti per i quali il mal di schiena con sciatica era iniziato nel corso degli ultimi 90 giorni. Notizie scientifiche 6 ottobre 2020 https://notiziescientifiche.it/mal-di-schiena-con-sciatica-iniziare-subito-con-terapia-fisica-porta-a-risultati-migliori-secondo-studio/

 

Giocare con bambole “allena” bambini all’empatia e alle attività sociali

Pubblicato su Frontiers Human Neuroscenze uno studio che per la prima volta  ha analizzato l’impatto che può avere il giocare con le bambole sui bambini. I ricercatori, durante 18 mesi, hanno monitorato l’attività cerebrale di 33 bambini con un’età compresa tra i quattro e gli otto anni quando giocavano con le bambole. Hanno scoperto  che questa tipologia di attività determinava l’attivazione di varie aree del cervello collegate allo sviluppo dell’empatia e all’elaborazione delle informazioni sociali, e ciò avveniva anche quando giocavano da soli. Neuroscienze 4 ottobre 2020 https://notiziescientifiche.it/giocare-con-bambole-allena-bambini-allempatia-e-alle-attivita-sociali/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Uso eccessivo dei social media per cercare info su COVID-19 può provocare traumi e depressione

Secondo un nuovo studio pubblicato su Computers in Human Behavior L’utilizzo eccessivo dei social media per cercare informazioni sempre più aggiornate sulla pandemia di COVID-19 può essere collegato alla depressione e al cosiddetto trauma secondario. Notiziescientifiche 28 settembre 2020 https://notiziescientifiche.it/uso-eccessivo-dei-social-media-per-cercare-info-su-covid-19-puo-provocare-traumi-e-depressione/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ormoni collegati all’allattamento possono cambiare riconoscimento delle emozioni nelle madri

Uno studio pubblicato su Biology Letters analizza gli effetti della generazione di ossitocina per via naturale per quanto riguarda le madri nella fase di allattamento dato che la maggior parte degli studi precedenti si sono concentrati soprattutto su popolazioni a cui l’ossitocina è stata somministrata artificialmente. Le differenze individuali sulla presenza di ossitocina nel corpo possono infatti fluttuare. Notiziescientifiche 2 ottobre 2020 https://notiziescientifiche.it/ormoni-collegati-allallattamento-possono-cambiare-riconoscimento-delle-emozioni-nelle-madri/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’utero materno influenza i geni del nascituro

Al convegno di confronto sulla donazione dei gameti e la fecondazione eterologa, che si è svolto  il 2 ottobre a Firenze Daniela Zuccarello, medico genetista dell’Aou di Padova ha spiegato ”l’embrione generato dall’ovulo di un’altra donna se impiantato nella cavità uterina interagisce con l’endometrio, che secerne numerosissime sostanze tra cui dei miRna, piccole sequenze di Rna che influenzano lo sviluppo embrionale e fetale. Questo processo di influenza dell’espressione genica fetale, da parte della mamma al bimbo, si chiama epigenetica, ed è un fenomeno estremamente complesso che solo da poco abbiamo iniziato a conoscere”. DottNet 1 ottobre 2020 https://www.dottnet.it/articolo/32025/l-utero-materno-influenza-i-geni-del-nascituro/?tag=10996911099&tkg=1&cnt=1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le cellule staminali possono aiutare a riparare il midollo spinale.

In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science, i ricercatori del Karolinska Institutet mostrano che è possibile stimolare le cellule staminali nel midollo spinale del topo a formare grandi quantità di nuovi oligodendrociti, cellule essenziali per la capacità dei neuroni di trasmettere segnali, e quindi per aiutare a riparare il midollo spinale dopo un infortunio. Medicina in biblioteca 1 ottobre 2020 https://blogpinali.wordpress.com/2020/10/01/le-cellule-staminali-possono-aiutare-a-riparare-il-midollo-spinale/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’obesità compromette la plasticità del cervello

Un articolo pubblicato su Brain Sciences afferma che Le persone gravemente in sovrappeso od obese hanno meno probabilità di avere un cervello più ‘plastico’ in grado di trovare nuovi percorsi neurali. Per la prima volta al mondo è stata notata questa caratteristica, una scoperta che ha implicazioni significative per le persone che si stanno riprendendo da un ictus o da una lesione cerebrale. A dirlo sono gli studiosi dell’Università dell’Australia Meridionale e della Deakin University. Ansa  30 settembre 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/09/30/lobesita-compromette-la-plasticita-del-cervello_2b1c6449-761b-4e67-b3f9-1e2959e883bb.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA SELEZIONE DEGLI ARTICOLI DI SETTEMBRE

Un algoritmo stabilisce rischio di sviluppare tumore seno

Si chiama ‘MammoRisk’ ed è un programma di prevenzione personalizzata in cui un algoritmo fa la sintesi tra storia familiare, esami diagnostici e test salivare per stabilire il rischio che ha una donna di ammalarsi di tumore alla mammella. E’ stato annunciato alla presentazione della 28/a Campagna Nastro Rosa della Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) di Milano-Monza-Brianza. Ansa 30 settembre 2020  https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/09/30/un-algoritmo-stabilisce-rischio-di-sviluppare-tumore-seno_4e691e52-2a94-4446-bb2d-12c80011666c.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bambine che praticano sport regolarmente meno soggetta a disturbo da deficit di attenzione/iperattività

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Preventative Medicine Le ragazze che praticano sport a scuola durante la mezza infanzia mostrano comportamenti e livelli di attenzione migliorati poi nel corso della prima adolescenza.Secondo Linda Pagani, professoressa dell’Università di Montreal, l’autrice dello studio, quelle bambine che praticano attività sportive durante l’età compresa tra i sei e i 10 anni mostrano probabilità più scarse di andare incontro a disturbi da deficit di attenzione o iperattività (ADHD) poi all’età di 12 anni rispetto a quelle ragazze che praticano sport o più raramente. Notiziescientifiche 29 settembre 2020 https://notiziescientifiche.it/bambine-che-praticano-sport-regolarmente-meno-soggetta-a-disturbo-da-deficit-di-attenzione-iperattivita/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Coperte ponderate utili per ridurre insonnia secondo studio

Secondo un nuovo studio pubblicato sul Journal of Clinical Sleep Medicine e realizzato da un team di ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma Le coperte ponderate si rivelano una strategia utile per quanto riguarda l’insonnia.I ricercatori, che hanno svolto esperimenti su persone affette da insonnia e da disturbi psichiatrici, hanno infatti scoperto che i pazienti che dormivano con coperte ponderate sperimentavano una riduzione dell’insonnia e in generale un miglioramento della base del sonno, con conseguente minore sonnolenza durante il giorno. Notiziescientifiche 25 settembre 2020 https://notiziescientifiche.it/coperte-ponderate-utili-per-ridurre-insonnia-secondo-studio/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il farmaco metformina per il trattamento del diabete, cura anche la demenza: lo studio

Uno studio è stato pubblicato su Diabetes Care, condotto dal Sydney Memory and Aging ha dimostrato un’ulteriore funzione della metformina, farmaco  utilizzato per ottimizzare il livello di glucosio. Lo studio del Sydney Memory ha dimostrato che i pazienti con diabete di tipo 2 che hanno assunto regolarmente la metformina avevano un declino delle funzioni cerebrali molto più lento rispetto a chi non ha assunto il farmaco. La conseguenza positiva è che c’è un rischio notevolmente inferiore di poter contrarre demenza. In modo del tutto sorprendente la ricerca ha dimostrato che i soggetti con diabete di tipo 2 che assumevano metformina non avevano alcuna differenza nel tasso di declino della funzione cognitiva (in sei anni di malattia) rispetto a quelli senza diabete. QutidianPost.it 27 settembre 2020 https://www.quotidianpost.it/il-farmaco-metformina-per-il-trattamento-del-diabete-cura-anche-la-demenza-lo-studio/

 

 

 

 

Dormire poco fa ingrassare, grave rischio per la salute

Pubblicata sulla rivista Obesity una ricerca che ha dimostrato che la mancanza di sonno incide sulle decisioni d’acquisto degli individui. Acquisti che possono riguardare lo shopping  ma soprattutto il food. In pratica quando le persone hanno sonno sono più affamate, non hanno capacità di autocontrollo e quindi acquistano impulsivamente. Velvet 26 settembre 2020 https://velvetgossip.it/2020/09/26/dormire-poco-fa-ingrassare-grave-rischio-per-la-salute/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Depressione e ansia sono “biochimicamente” differenti

Uno studio olandese presentato al Congresso virtuale dello European College of Neuropsychopharmacology (ECNP)ha fatto emergere come ansia e depressione abbiano profili biochimici diversi. I ricercatori hanno preso in considerazione 40 marcatori metabolomici e hanno osservato che 13 differivano significativamente tra il gruppo dell’ansia e quello della depressione. Quotidiano Sanità 24 settembre 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=88251&fr=n

 

La solitudine favorisce il diabete, predice l’esordio della malattia

Pubblicato sulla rivista Diabetologia uno studio condotto presso il King’s College di Londra rivela che La solitudine potrebbe favorire lo sviluppo del diabete e predice l’esordio della malattia. Il lavoro si è basato sui dati del progetto di ricerca longitudinale “English Longitudinal Study Ageing” che ha coinvolto 4112 adulti dai 50 anni in su, tutti sani all’inizio dello studio. Nell’arco di 12 anni è stato diagnosticato il diabete a 264 di loro. DottNet 19 settembre 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31922/la-solitudine-favorisce-il-diabete-predice-l-esordio-della-malattia/?tag=10989459775&tkg=1&cnt=0

 

 

 

 

Il cervello si rigenera anche in età adulta: antidepressivi, sonno e attività fisica aiutano il fenomeno

Uno studio pubblicato su Current Neuropharmacology condotto dai  ricercatori delle Università di Pisa, L’Aquila, Glasgow e dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli rivela che La formazione di nuovi neuroni in alcune aree cerebrali come l’ippocampo avviene anche in età adulta e alcuni farmaci come gli antidepressivi, ma anche l’attività fisica e il sonno, stimolano il fenomeno.Impronta Unika 23 settembre 2020 https://www.improntaunika.it/2020/09/il-cervello-si-rigenera-anche-in-eta-adulta-antidepressivi-sonno-e-attivita-fisica-aiutano-il-fenomeno/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ipertensione nel diabete di tipo 2. Occhio all’alcol

Una ricerca condotta nell’ambito dello studio Accord – disegnato per indagare se è possibile ridurre l’incidenza delle cardiopatie nei pazienti con diabete di tipo 2 – ha messo in evidenza una stretta correlazione tra alcol e ipertensione in questa categoria di pazienti. Il campanello di allarme si accende già con un consumo moderato, pari a 8-14 drink alla settimana. Quotidiano sanità 22 settembre 2020 https://www.medicinaxtutti.it/wp-admin/post.php?post=518&action=edit

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

21 settembre  giornata mondiale dell’Alzheimer

Alzheimer: il rischio di depressione nel caregiver familiare

Secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Michigan pubblicato su Journal of Applied Gerontology prendersi cura di un partner a cui è stato da poco diagnosticato l’Alzheimer o un’altra forma di demenza potrebbe aumentare il rischio di sviluppare depressione negli anziani Questa forma di depressione non va sottovalutata perché i partner sono spesso caregiver per molti anni, quindi rischia di durare a lungo nel tempo, come sottolinea Melissa Harris, prima autrice dello studio. Popular science  15 settembre 2020 http://www.popsci.it/canali-medicina/disturbi-umore/alzheimer-il-rischio-di-depressione-nel-caregiver-familiare.html?tck=FBE29D9A-E25C-4F97-9CFB-94C494019C03

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una coppia di anticorpi contro tumore del colon metastatico

Presentati al congresso della European Society for Medical Oncology (Esmo) i risultati una sperimentazione clinica condotta in 8 centri di ricerca italiani, L’associazione di due anticorpi monoclonali aumenta la sopravvivenza nei pazienti con tumore al colon-retto metastatico, fino ad arrivare a raddoppiarla in coloro che rispondono meglio alla terapia. La sperimentazione, coordinata dall’Università della Campania Luigi Vanvitelli, è stata condotta su 77 pazienti metastatici e ha utilizzato la combinazione di una terapia a bersaglio molecolare, cetuximab, e un immunoterapico anti-PD-L1, l’avelumab. Ansa 19 settembre 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/09/19/una-coppia-di-anticorpi-contro-tumore-del-colon-metastatico_fef599ff-2236-43af-b9db-81d1da48ccf2.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Insufficienza cardiaca, test saliva rivela le prime fasi

Il test, rilevato con un piccolo dispositivo portatile, individua i biomarker nella saliva che indicano i rischi precoci di scompenso cardiaco. Lo hanno sviluppato scienziati della Queensland University of Technology in partnership con la start-up ESN Cleer.  I ricercatori, guidati dal cardiologo Andrew Coats, hanno sviluppato il test analizzando i biomarker presenti in persone con insufficienza cardiaca e comparandoli con quelli di individui sani. Le malattie di cuore sono la causa maggiore di morte in Australia come in altri paesi avanzati, e di solito rimangono non rilevate finché l’individuo subisce un attacco cardiaco o angina. DottNet 17 settembre 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31897/insufficienza-cardiaca-test-saliva-rivela-le-prime-fasi/?tag=10987358419&tkg=1&cnt=3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Teleconsulti con il farmacista, al via il servizio

Chiedere un consiglio alla propria farmacia di fiducia restando comodamente a casa. Da lunedì 14 settembre sarà possibile con il nuovo servizio “Connessa di DottorFARMA” disponibile nelle farmacie aderenti alla piattaforma informatica offerta da Promofarma, la società di servizi di Federfarma.Per accedere al servizio occorre iscriversi sul sito www.teleconsulto.online, utilizzando il browser del proprio PC o smartphone, senza dover installare alcuna applicazione. La registrazione è gratuita.  Il servizio di teleconsulto si aggiunge a “Facile di DottorFARMA” che, dal mese di luglio, permette già in 1.300 farmacie di prenotare online il farmaco di cui si ha bisogno e ritirarlo in un momento successivo. DottNet 13 settembre 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31858/teleconsulti-con-il-farmacista-al-via-il-servizio/?tag=10985305722&tkg=1&cnt=2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Infarto, la dieta col partner aiuta a guarire

All’ultimo congresso della Società Europea di Cardiologia Lotte Verwely del Dipartimento di Cardiologia dell’Academic Medical Center di Amsterdam Antonio G. Rebuzzi, professore di Cardiologia Università Cattolica – Policlinico Gemelli Roma ha dichiarato “che quando la coppia si unisce nello sforzo, chi ha avuto un infarto ha maggiori probabilità di riuscire a cambiare le abitudini.” E’ stata condotta un’analisi che si è concentrata su 411 pazienti a cui sono stati indirizzati programmi di stile di vita per ridurre il peso o incrementare l’attività fisica o per smettere di fumare. Nella metà dei casi è stato coinvolto, oltre al paziente, anche il partner, che ha anche lui/lei volontariamente modificato le normali abitudini. Rispetto a quelli senza partner, i pazienti in cui il partner era coinvolto avevano più del doppio di probabilità di riuscire a raggiungere l’obiettivo che si erano proposti. Andkronos 16 settembre 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/09/16/infarto-dieta-col-partner-aiuta-guarire_WKjO7S7XlGS5SRdxvdNA8O.html?refresh_ce

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bambini di madri depresse o ansiose più a rischio di battito cardiaco accelerato secondo studio

Uno studio, dei ricercatori del Collegio Europeo di Neuropsicofarmacologia ha come oggetto l’effetto dello stato psicologico delle madri sullo stato psicologico ma anche fisiologico dei loro bambini.I ricercatori hanno stabilito che i bambini di quelle madri che già soffrono di ansia o di depressione possono mostrare dei segni di stress fisiologico più forti rispetto ai bambini di madri sane e psicologicamente stabili. In particolare i ricercatori hanno notato in questi bambini un aumento della frequenza cardiaca che, tra le altre cose, può portare a degli stress emotivi con la crescita del bambino. Notiziescientifiche 14 settembre 2020 https://notiziescientifiche.it/bambini-di-madri-depresse-o-ansiose-piu-a-rischio-di-battito-cardiaco-accelerato-secondo-studio/

 

 

 

Udito, Italia al di sotto del livello minimo di cura

Pubblicato recentemente sulla rivista specializzata Jama Network il primo Consensus mondiale sul trattamento dell’ipoacusia negli adulti. La poca conoscenza e la scarsa consapevolezza sono le vere barriere per il raggiungimento di uno standard elevato ed equamente diffuso sulla cura del deficit uditivo. il Consensus curato da 31 esperti dell’udito di estrazione chirurgica e audiologica, provenienti da 13 Paesi, rappresentanti dei pazienti e professionisti del settore,  attesta il ruolo centrale dell’impianto cocleare nel trattamento della perdita di udito seria e profonda negli adulti. Adnkronos 14 settembre 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/09/14/udito-italia-sotto-del-livello-minimo-cura_SIVD10n9nTkOjOdCDkrO0H.html?refresh_ce

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Diabete genetico e diagnosi precoce: oltre ai meccanismi si identificano dei biomarkers

In uno studio pubblicato sulla rivista JCI Insight, Sasanka Ramanadham, PhD e colleghi dell’Università dell’Alabama a Birmingham, in altre università negli Stati Uniti e in Grecia hanno identificato un profilo lipidico proinfiammatorio che precede lo sviluppo del T1D in un modello murino e in bambini di età inferiore a 15 anni ad alto rischio di T1D. Medicomunicare 14 settembre 2020 https://www.medicomunicare.it/2020/09/14/diabete-genetico-e-diagnosi-precoce-oltre-ai-meccanismi-si-identificano-dei-biomarkers/

 

Nuova speranza nella lotta al cancro da un’innovativa applicazione terapeutica dell’immunoterapia

 

Pubblicato su Nature Communication uno studio de ricercatori del De Duve Institute dell’Università Cattolica di Lovanio, in Belgio, che  sono riusciti a identificare e neutralizzare un nuovo meccanismo di immunosoppressione in modo da aumentare la capacità dei linfociti di fronteggiare i tumori. Fanpage 12 settembre 2020 https://scienze.fanpage.it/nuova-speranza-nella-lotta-al-cancro-da-uninnovativa-applicazione-terapeutica-dellimmunoterapia/

 

Artrite reumatoide, dieta mediterranea utile in donne che fumano o che fumavano secondo studio

Secondo uno studio apparso sulla rivista Arthritis & Rheumatology ci sarebbero dei benefici collegati alla dieta mediterranea per quanto riguarda il rischio di artrite reumatoide nei soggetti dipendenti dal fumo. Notizie scientifiche 10 settembre 2020 https://notiziescientifiche.it/artrite-reumatoide-dieta-mediterranea-utile-in-donne-che-fumano-o-che-fumavano-secondo-studio/

Infermiere di famiglia/comunità. Il vademecum della Fnopi

Nel documenrto delle Regioni, approvato oggi dai Presidenti, che ricalca le orme del position statement della Fnopi si chiariscono cosa è, cosa non è, e quali sono le potenzialità e le peculiarità anche formative, organizzative e collaborative di questa figura, che di fatto esiste da anni in molte realtà locali, ma che ora andrà codificata, organizzata, normata e formata in tutte le Regioni. Quotidiano sanità 10 settembre 2020 http://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=87845&fr=n

IL POSITION STATEMENT

 

 

 

 

 

 

 

 

Medico e paziente oncologico. Guarire è anche una questione di parole

Favorire la creazione di una “koinè”, una lingua comune tra specialisti, pazienti e caregiver, cercando un punto d’incontro tra il linguaggio tecnico del medico e quello ad alto tasso emotivo  dei pazienti: è l’obiettivo della campagna “Il senso delle parole” promossa da Takeda Italia in partnership con AIL, AIPaSiM, Salute Donna Onlus, SIPO e WALCE e con il patrocinio di Fondazione AIOM. – Dal 8 settembre  fino al prossimo 8 novembre, sulla piattaforma web www.ilsensodelleparole.it pazienti, caregiver e specialisti potranno indicare i significati che associano a un gruppo di 13 vocaboli importanti che articolano la relazione di cura. Dalla consultazione on line scaturirà un Dizionario emozionale, che verrà diffuso nei Centri oncologici e nelle sezioni delle Associazioni . Quotidiano sanità 8 settembre 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=87753&fr=n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Individuati i correlati anatomici della dislessia fonologica e superficiale

Pubblicato su Human Brain Mapping il lavoro di un gruppo di ricerca italiano che ha individuato in precise aree del cervello i substrati anatomici della dislessia fonologica e della dislessia superficiale. MeteoWeb 9 settembre 2020 http://www.meteoweb.eu/2020/09/individuati-correlati-anatomici-dislessia-fonologica-superficiale/1474698/

 

 

 

 

Dall’Intelligenza Artificiale un aiuto alla comprensione dello sviluppo dell’Alzheimer

Uno articolo  pubblicato su Journal of Alzheimer’s Disease illustra la ricerca condotta dall’Istituto di scienze e  tecnologie della cognizione (Cnr-Istc), dall’Università Campus Bio-Medico di Roma e dall’Irccs Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed,  che utilizzando un modello d’Intelligenza Artificiale, capace di simulare alcune funzioni del cervello umano, ha chiarito i meccanismi alla base dello sviluppo iniziale di questa forma di demenza. La ricerca, , apre una nuova strada alla diagnosi precoce e allo sviluppo di terapie da attuare nella fase iniziale della malattia, per riuscire a rallentare, se non addirittura a bloccare, la degenerazione di aree del cervello coinvolte nella produzione e nell’utilizzo della dopamina. Impronta Unika 7 settembre 2020 https://www.improntaunika.it/2020/09/dallintelligenza-artificiale-un-aiuto-alla-comprensione-dello-sviluppo-dellalzheimer/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mangiare cibo spazzatura ti fa invecchiare più velocemente

Lo studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition ha calcolato che consumare di tre o più porzioni al giorno di questi cibi raddoppia la probabilità di accorciamento dei telomeri. In altre parole, un’alimentazione a base di prodotti ricchi di zuccheri, sale, grassi saturi, additivi, coloranti e conservanti invecchia più rapidamente le cellule e quindi l’intero organismo. Fanpage 5 settembre 2020 https://scienze.fanpage.it/perche-i-cibi-spazzatura-ultra-trasformati-accelerano-linvecchiamento/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Meditazione e rilassamento contro la paralisi del sonno, l’approccio dei ricercatori italo-britannici

Uno studio pilota, pubblicato su ‘Frontiers in Neurology’ spiega alcuni fenomeni notturni: a tutti è capitato di fare un incubo davvero terrificante, e l’incapacità di muoversi moltiplica la paura: ci si sente ‘paralizzati’, inchiodati al letto e prigionieri del proprio corpo. Un team di ricercatori britannici e italiani ha messo a punto e sperimentato con successo un nuovo approccio per trattare la paralisi del sonno. Si tratta di “una speciale tecnica di meditazione e rilassamento”Adnkronos 5 settembre 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/09/05/rapimenti-alieni-fantasmi-camera-letto-studio-svela-cura_ZJ2SsJYcnJsiJYRyaFHkOM.html?refresh_ce

 

Tumore seno. Al Regina Elena scoperto ‘tallone d’Achille’ delle cellule staminali tumorali per ridurre recidive e metastasi

Lo studio è stato pubblicato su Cancer Research identifica importante farmaco antitumorale. Luca Cardone, coordinatore del gruppo di scienziati italiani e internazionali che hanno svolto lo studio: “Le cellule aggressive si nutrono di glucosio, acidi grassi e colesterolo. Il lavoro con il supporto di tecnologie bio-computazionali mira a spezzare questo meccanismo”. Quotidianosanità 4 settembre 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=87662&fr=n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I profili infiammatori della depressione

Uno studio pubblicato su Nature suggerisce che nei pazienti affetti da disturbo depressivo maggiore, l’espressione del Dna delle cellule del sistema immunitario è alterata. La sovra o sotto regolazione dell’espressione genetica varia in base alle caratteristiche cliniche dei soggetti, come l’ideazione suicidaria e le avversità infantili. Popular Science 2 settembre 2020 http://www.popsci.it/canali-medicina/disturbi-umore/i-profili-infiammatori-della-depressione.html?tck=FBE29D9A-E25C-4F97-9CFB-94C494019C03

 

 

 

 

 

 

 

 

Tumore al seno, il veleno delle api può uccidere rapidamente le cellule tumoral

Pubblicato su Nature Precision Oncology uno studio condotto dall’Harry Perkins Institute of Medical Research di Perth da cui emerge che Il veleno delle api può uccidere le cellule cancerogene al seno, ha anche rivelato che quando la melittina si combina con farmaci di chemioterapia esistenti, come il docetaxel, si è dimostrata altamente efficiente nel ridurre lo sviluppo dei cancro nei topi . Impronta Unika 2 settembre 2020 https://www.improntaunika.it/2020/09/tumore-al-seno-il-veleno-delle-api-puo-uccidere-rapidamente-le-cellule-tumorali/

 

 

 

 

 

 

Smartwatch salvacuore, ora può riconoscere subito un infarto

Pubblicati sulla rivista Jama Cardiology i  dati  di una sperimentazione italiana presentati  al congresso dell’European Society of Cardiology. Lo smartwatch può essere uno strumento utile per aiutare il medico a eseguire una diagnosi tempestiva di infarto, migliorando le possibilità di sopravvivenza. Mettendolo in 9 posizioni sul torace può riconoscere l’attacco cardiaco con una sensibilità simile a quella dell’elettrocardiogramma (Ecg). Ansa 1 settembre 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/09/01/smartwatch-salvacuore-ora-puo-riconoscere-subito-un-infarto_0c717d9b-964b-4e6d-b2fd-b5e3e990edc9.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi appare “freddo” sotto stress rischia più problemi di salute mentale per la pandemia

Uno studio pubblicato su Psychosomatic Medicine illustra un esperimento progettato per stressare in modo acuto i partecipanti, gli scienziati hanno così scoperto che chi ha una risposta biologica inferiore allo stress, cioè non manifesta un aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, ha un rischio maggiore di sviluppare problemi di salute mentale durante un evento traumatico come la pandemia.Fanpage 1 settembre 2020 https://scienze.fanpage.it/chi-appare-freddo-sotto-stress-rischia-piu-problemi-di-salute-mentale-per-la-pandemia/

 

 

 

 

LA SELEZIONE DEGLI ARTICOLI DI AGOSTO

Sonno insufficiente provoca maggiore rabbia nel giorno successivo

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Sleep condotto dai ricercatori dell’Accademia Americana di Medicina del Sonno rivela che la privazione del sonno o un sonno non sufficiente possono essere collegati a stati di rabbia. I ricercatori hanno analizzato i dati scritti in diari giornalieri da 202 studenti universitari. Notiziescientifiche 29 agosto 2020 https://notiziescientifiche.it/sonno-insufficiente-provoca-maggiore-rabbia-nel-giorno-successivo/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dimezzato il rischio di infarto nei pazienti con diabete di tipo 2 grazie a nuove terapie

Secondo uno studio presentato al congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC),l’intuizione di somministrare ai pazienti diabetici farmaci per prevenire eventi cardiovascolari come ictus e infarto è stata estremamente efficace. Le nuove terapie basate su questi medicinali in 15 anni hanno dimezzato il rischio di infarto per i diabetici, oltre ad aver abbattuto il rischio di morte prematura.Fanpage 29 agosto 2020 https://scienze.fanpage.it/dimezzato-il-rischio-di-infarto-nei-pazienti-con-diabete-di-tipo-2-grazie-a-nuove-terapie/

 

 

 

La demenza uccide tre volte di più di quanto stimato

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista JAMA Neurology chiarisce che la demenza non è una semplice perdita di memoria e nei casi più gravi può portare al decesso.  Anzi, uccide quasi tre volte di più di quanto non emerga dalle cartelle cliniche. La complicanza più temuta, nelle forme molto gravi, è la difficoltà a deglutire, con il conseguente ingresso di cibo o liquidi nelle vie aeree che può provocare una polmonite da ingestione.  DottNett 26 agosto 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31694/la-demenza-uccide-tre-volte-di-piu-di-quanto-stimato-/?tag=10972010584&tkg=1&cnt=1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sclerosi multipla: tra le cause c’è la risposta al virus Epstein Barr

Pubblicato su Neurology Neuroimmunology & Neuroinflammation lo studio del Laboratorio di Neuroimmunologia della Fondazione Santa Lucia Irccs, sostenuto dalla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (Fism), l‘alterazione della risposta immunitaria che dovrebbe tenere sotto controllo il virus di Epstein Barr potrebbe essere una delle concause della sclerosi multipla, malattia che colpisce circa 126mila persone in Italia. DottNett 25 agosto 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31679/sclerosi-multipla-tra-le-cause-c-e-la-risposta-al-virus-epstein-barr-/?tag=10970437689&tkg=1&cnt=2

 

 

 

 

 

 

 

 

Evento epocale, primo trapianto di utero in Italia

“Un evento storico” per l’Italia: il Centro Nazionale Trapianti (Cnt) definisce così il primo trapianto di utero eseguito in Italia, nel Centro trapianti del Policlinico di Catania in collaborazione con l’Azienda ospedaliera Cannizzaro, realizzato dopo una ricerca durata 14 mesi e che ha coinvolto tutta la Rete trapiantologica nazionale. DottNet 24 agosto 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31662/evento-epocale-primo-trapianto-di-utero-in-italia/?tag=10968864675&tkg=1&cnt=1

 

 

 

 

 

Yoga utile per contrastare sintomi della fibrillazione atriale

Presentati i risultati di una nuova ricerca al Congresso ESC 2020.1, i ricercatori ritengono che lo yoga può favorire il miglioramento dei sintomi nei pazienti con cardiopatie, in particolare con fibrillazione atriale. Quest’ultimo può essere considerato il disturbo relativo al ritmo cardiaco più diffuso tanto che in Europa una persona di mezz’età su quattro a questa condizione. Notiziescientifiche 24 agosto 2020 https://notiziescientifiche.it/yoga-utile-per-contrastare-sintomi-della-fibrillazione-atriale/

 

 

 

 

Depressione post-Covid: colpiti l’80% degli italiani

Uno studio del Policlinico Gemelli rivela che 8 su 10 manifestano sintomi ansioso-depressivi da lockdown, anche gravi. In aumento i suicidi.A fare il bilancio, sulla base dei dati raccolti in questi mesi, è lo psichiatra dell’Università Cattolica del Sacro Cuore campus di Roma Gabriele Sani, intervistato dall’agenzia stampa Adnkronos Salute. La legge per tutti 19 agosto 2020 https://www.laleggepertutti.it/424361_depressione-post-covid-colpiti-l80-degli-italiani  

Una prima perte dello studio nazionale coordinato dal prof Andrea Fiorilli dell’università’ Vanvitelli di Napoli dal titolo  The Impact of Quarantine and Physical Distancing Following COVID-19 on Mental Health: Study Protocol of a Multicentric Italian Population Trial e’ stato pubblicato su https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fpsyt.2020.00533/full

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Intelligenza artificiale valuta rischio di malattia coronarica da foto del volto

Uno studio apparso sull’European Heart Journal rivela come e’ possibile rilevare la malattia coronarica analizzando particolari fotografie del viso di una persona attraverso un algoritmo di apprendimento profondo “allenato” allo scopo. Notiziescientifiche.it 21 agosto 2020 https://notiziescientifiche.it/intelligenza-artificiale-valuta-rischio-di-malattia-coronarica-da-foto-del-volto/

Attenzione a questi stili di vita: potrebbero predisporre alla demenza

Circa 50 milioni di persone al mondo soffrono di una forma di demenza, la scienza ha messo in luce alcuni fattori di rischio. Un rapporto della Lancet Commission on dementia prevention, intervention and care del 2017 ne metteva in luce nove. Recentemente lo studio e’ stato ampliato, nella lista originale figuravano, come fattori di rischio,  malattie o disfunzioni come l’ipertensione e problemi cardiovascolari, la perdita precoce dell’udito, l’obesità, la depressione, il diabete. Fattori culturali e relazionali predisponenti sono la mancanza di contatti sociali e la ridotta istruzione. Infine abbiamo le pessime abitudini, come il fumo e l’insufficiente attività fisica.Proprio a questi si aggiunge, nella revisione di quest’anno, il consumo eccessivo di alcol. Mentre gli altri due fattori di rischio individuati di recente sono traumi cranici e inquinamento atmosferico. Proiezionidiborsa 21 agosto 2020 https://www.proiezionidiborsa.it/attenzione-a-questi-stili-di-vita-potrebbero-predisporre-alla-demenza/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Depressione negli adolescenti: segnali d’allarme da troppa empatia

Dalla ricerca della Binghamton University pubblicata sul  Journal of Anormal Child e’ emerso che La depressione negli adolescenti è un fenomeno molto preoccupante e l’ “empatia” in adolescenza è un rischio. Infatti la ricerca sostiene che chi tende a notare che gli altri hanno volti tristi ha maggiori probabilità di sviluppare la depressione. La teoria sulla quale si fonda questa ricerca è quella della “reattività emotiva”. MONDOSANITA’  21 agosto 2020 https://www.mondosanita.it/depressione-negli-adolescenti-segnali-dallarme-da-troppa-empatia/

 

 

 

 

 

 

 

 

All’indagine nuovi fattori di rischio per la depressione: focus sulle abitudini a casa

In uno studio pubblicato sull’American Journal of Psychiatry i ricercatori del Massachusetts General Hospital (MGH) hanno identificato una serie di fattori modificabili da un campo di oltre 100 che potrebbero rappresentare obiettivi preziosi per prevenire la depressione negli adulti. Il team ha definito la connessione sociale il più forte fattore protettivo per la depressione e ha suggerito che la riduzione delle attività sedentarie come guardare la TV e sonnecchiare durante il giorno potrebbe anche aiutare a ridurre il rischio di depressione. Medicomunicare 20 agosto 2020 https://www.medicomunicare.it/2020/08/20/allindagine-nuovi-fattori-di-rischio-per-la-depressione-focus-sulle-abitudini-a-casa/

 

 

 

 

 

Oms: “Prevenire i nazionalismi sui vaccini, le scoperte siano accessibili a tutti”

Mentre nel mondo la ricerca sulla lotta al coronavirus avanza con alcuni Paesi in testa, l’Organizzazione mondiale della Sanità invita a “prevenire i nazionalismi sui vaccini” e “garantire che le innovazioni siano disponibili per tutti, ovunque, a partire da quelli a più alto rischio”. Lo ha detto il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing periodico sul coronavirus. L’Oms ha invitato a “non ripetere gli errori del passato”, riferendosi in particolare all’approvvigionamento di strumenti di prima necessità per i lavoratori in prima linea all’inizio della pandemia.L’opinionista 18 agosto 2020 https://www.lopinionista.it/oms-prevenire-i-nazionalismi-sui-vaccini-le-scoperte-siano-accessibili-a-tutti-69286.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Trapianti, al Bambino Gesù primo fegato diviso con mix tecnologico

Primo trapianto di fegato ‘diviso’ grazie all’uso di una macchina di perfusione epatica. A realizzare l’intervento i chirurghi dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, il lavoro è stato pubblicato sulla rivista ‘Liver Transplantation’. Il fegato del donatore è stato mantenuto ‘in salute’ grazie all’uso dell’apparecchiatura di perfusione ed è stato diviso dai chirurghi con la tecnica ‘split liver’ (l’organo è separato in due parti, di cui la più piccola viene trapiantata a un bambino e l’altra a un ragazzo o un adulto).Adnkronos 18 agosto 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/08/18/trapianti-bambino-gesu-primo-fegato-diviso-con-mix-tecnologico_kmGFqJ3akvVKlxOr1ZCMuO.html

 

Aumentano in tutto il mondo i casi di tumore al seno

Lo rivelano i risultati di uno studio pubblicato su The Lancet Global Health che ha evidenziato un aumento significativo delle diagnosi in pre-menopausa nei Paesi ad alto reddito, diversamente da quelli in fase di transizione economica dove crescono invece i casi post-menopausa. fanpage.it 17 agosto 2020 https://scienze.fanpage.it/aumentano-in-tutto-il-mondo-i-casi-di-tumore-al-seno/

 

 

 

 

 

 

 

Capsula intelligente per il campionamento del microbioma gastrointestinale.

I ricercatori della Purdue University hanno sviluppato una capsula ingeribile stampata in 3D che può catturare campioni in tutto l’intestino e trasportarli in sicurezza fuori dal corpo per i test. Questo permette di comprendere meglio la composizione batterica del tratto gastrointestinale umano. La tecnologia consiste in un dispositivo simile a una pillola di resina che ha una punta sensibile al pH. Quando la capsula raggiunge un’area dell’intestino con il livello di pH appropriato, il cappuccio si dissolve e consente l’ingresso del liquido intestinale. All’interno, un idrogel assorbe il liquido e si espande. Questa espansione fa sì che un tappo spinga contro l’apertura in cui si trovava il tappo e sigilla la capsula. Una volta espulsa, la capsula può essere svitata e il campione rimosso utilizzando un paio di pinzette. Medicina in Biblioteca 16 agosto 2020 https://blogpinali.wordpress.com/2020/08/16/capsula-intelligente-per-il-campionamento-del-microbioma-gastrointestinale/

 

 

 

 

C’è un legame tra resistenza agli antibiotici e inquinamento da metalli pesanti

Uno studio pubblicato recentemente su Microbial Biotechnology  da un team di ricercatori statunitensi, suggerisce che la resistenza agli antibiotici  non sia causata solo dall’uso eccessivo di antibiotici ma anche dall’inquinamento. Grazie all’analisi genomica, gli scienziati guidati dall’università della Georgia hanno scoperto «una forte correlazione tra la resistenza agli antibiotici e la contaminazione da metalli pesanti» in un ambiente particolare: i suoli contaminati da metalli pesanti nel sito del fiume Savannah, appartenente al Dipartimento dell’energia degli Stati Uniti, vicino ad Aiken, nella South Carolina del Sud.green report .it 14 agosto 2020  https://www.greenreport.it/news/inquinamenti/ce-un-legame-tra-resistenza-agli-antibiotici-e-inquinamento-da-metalli-pesanti/

 

 

 

 

 

 

 

Niente più aghi per l’insulina: possibile svolta per la terapia dei diabetici

Niente più aghi per l’insulina: possibile svolta per la terapia dei diabetici. Si tratta di uno studio sperimentale che ha fatto luce sull’uso di strumenti alternativi alla puntura per la somministrazione di insulina nel sangue. Un modo indolore e privo dell’utilizzo di fastidiosi aghi per le iniezioni. Lo studio giunge dall’università di Singapore. Proiezionidiborsa 14 agosto 2020 https://www.proiezionidiborsa.it/niente-piu-aghi-per-linsulina-possibile-svolta-per-la-terapia-dei-diabetici/

 

Mangiare mentre si guarda la TV o si gioca ai videogiochi fa ingrassare di più

I risultati di uno studio pubblicati  rivista Appetite, mostrano che quando si mangia e contemporaneamente si fa qualcos’altro, come guardare la TV, è più probabile che non si sia in grado di regolare la quantità di cibo ingerita o la quantità di bevande bevuta. In sostanza davanti alla TV si tende a mangiare di più perché l’attenzione è posta altrove.
È la scoperta effettuata dai ricercatori dell’Università del Sussex Martin Yeomans e Sophie Forster che, con l’aiuto di colleghi, hanno ideato uno studio che ha coinvolto ben 120 partecipanti. Notiziescientifiche.it  12 agosto 2020 https://notiziescientifiche.it/mangiare-mentre-si-guarda-la-tv-o-si-gioca-ai-videogiochi-fa-ingrassare-di-piu/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Microrobot introdotto nello stomaco ripara lesioni stampando cellule vitali

Il microrobot, descritto in un nuovo studio apparso sulla rivista Biofabrication, potrebbe essere dunque una soluzione per diversi casi di lesione della parete gastrica. E’ stato costruito dal gruppo di ricercatori dell’Università Tsinghua di Pechino. Il microrobot si affida ad una nuova tecnologia denominata “bioprinting in vivo in situ” per effettuare le riparazioni dei tessuti all’interno degli organi gastrici del corpo. notiziescientifiche.it 12 agosto 2020 https://notiziescientifiche.it/microrobot-introdotto-nello-stomaco-ripara-lesioni-stampando-cellule-vitali/

 

 

 

 

 

Mangia più di me, ma io ingrasso e lei no: perché? La risposta è nel profilo metabolico

Una ricerca pubblicata sulla rivista «Diabetes» conferma  che nessuna dieta può essere considerata efficace senza un adeguato studio della persona che si appresta ad affrontarla. A condurla un gruppo di ricercatori del National Institute of Health e dell’Università di Pisa, che hanno studiato la risposta metabolica di 79 adulti sani. La Stampa 11 agosto 2020 https://www.lastampa.it/salute/2020/08/11/news/mangia-piu-di-me-ma-io-ingrasso-e-lei-no-perche-la-risposta-e-nel-profilo-metabolico-1.39126636

 

 

 

 

 

 

Usa, nuova tecnica riabilitativa per i pazienti colpiti da Ictus: protagonista l’università di Padova

Sulla rivista Annals of Neurology è stato pubblicato uno studio condotto dal gruppo di Thomas Van Vleet, Senior Scientist di Posit Science in California, in stretta collaborazione con i ricercatori della Harvard Medical School e il gruppo di ricerca di Maurizio Corbetta, Direttore della Clinica Neurologica e del Padova Neuroscience Center dell’Università di Padova, e Principal Investigator del VIMM. I ricercatori hanno individuato una nuova metodologia riabilitativa per i pazienti colpiti da ictus.“Il nostro studio ha sperimentato l’efficacia di una tecnica innovativa di stimolazione visiva digitale che facilita il recupero delle capacità attentive di questi pazienti”  spiega Maurizio Corbetta . Il Corriere Nazionale 10 agosto 2020 https://www.corrierenazionale.net/2020/08/10/usa-nuova-tecnica-riabilitativa-per-i-pazienti-colpiti-da-ictus-protagonista-luniversita-di-padova/

 

 

 

 

 

 

 

Il monito del pediatra: “No a diete povere, gravi danni per bimbi”

L’allerta arriva da Andrea Vania, professore aggregato di Pediatria all’Università Sapienza di Roma e responsabile del centro di dietologia e nutrizione pediatrica del Dipartimento di Pediatria dell’ateneo romano, che sottolinea come, in particolare “la carenza di vitamina B12, contenuta soprattutto negli alimenti di origine animale, danneggia in brevissimo tempo lo sviluppo psicomotorio dei più piccoli”. Adnkronos 8 agosto 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/08/08/monito-del-pediatra-diete-povere-gravi-danni-per-bimbi_H45SE9dWNQOB4MyjszAymK.html

 

Vitamina D e calcio prevengono il ripetersi delle vertigini

Uno studio del Seoul National University College of Medicine, in Corea, pubblicato sulla rivista Neurology rivela che L’assunzione di vitamina D e calcio due volte al giorno può ridurre le possibilità di avere vertigini ripetute. Ansa 6 agosto 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/08/06/vitamina-d-e-calcio-prevengono-il-ripetersi-delle-vertigini_2bf248d9-0800-43e3-907f-d64497cf8cec.html

https://www.medicinaxtutti.it/2020/03/22/vertigini-tutte-le-cause-e-le-reazioni-psicologiche/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mentire dipende da quanto mangiamo?

Pubblicati dalla rivista “Scientific Reports” i risultati di uno studio condotto dal Joint Research Center della Commissione Europea, a cui ha partecipato l’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Cnr che getta le basi per comprendere quanto il nostro metabolismo influenzi la propensione a mentire. Dall’esperimento è emerso che mentire dipende in parte dai livelli di glucosio nel sangue e che potrebbe essere associato all’obesità. Le Scienze 5 agosto 2020 https://www.lescienze.it/news/2020/08/05/news/mentire_dipende_da_quanto_mangiamo_-4775580/?rss&refresh_ce

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco perché mangiare di notte è una cattiva abitudine

La notte non è assolutamente fatta per mangiare.Lo dimostra una ricerca americana pubblicata sulla rivista scientifica Sleep Health. Quando si dorme poco  si crea un disequilibrio tra due ormoni chiamati grelina e leptina. Quest’ultimi hanno il compito di regolare efficacemente il senso dell’appetito e quello della sazietà. Fare spuntini notturni risulta quindi una cattiva abitudine perché nelle ore notturne l’organismo ha bisogno di recuperare nel concreto le energie da utilizzare il giorno seguente. Il giornale.it 5 agosto 2020 https://www.ilgiornale.it/news/salute/ecco-perch-mangiare-notte-cattiva-abitudine-1881710.html

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo Covid ansia e depressione: effetti anche sulla mente dei pazienti

Uno studio dell’Ospedale San Raffaele di Milano, pubblicato sulla rivista Brain Behavior and Immunity dimostra che dopo aver superato la malattia da coronavirus, i pazienti si trovano spesso a fare i conti con disagi psicologici di varia natura e gravità: disturbo post traumatico da stress, ansia, insonnia e depressione. Corriere.it 3 agosto 2020 https://www.corriere.it/salute/neuroscienze/20_agosto_04/dopo-covid-ansia-depressione-effetti-anche-mente-pazienti-e320dd1a-d58d-11ea-9379-bda036273e46.shtml

 

 

 

 

Alzheimer, 21 strategie per ritardare e prevenire la malattia

Sono stati pubblicati sul Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry i risultati di una metanalisi di 395 studi: ci sarebbero più di 10 fattori di rischio associati in modo significativo alla demenza di Alzheimer e 21 misure da adottare per cercare di diminuire il loro impatto. Galileo 24 luglio 2020 https://www.galileonet.it/alzheimer-21-strategie-per-ritardare-e-prevenire-la-malattia/

Suicidi aumenteranno a causa della pandemia, lo mostrano ricerche su Google

In futuro, nel medio termine, aumenteranno i suicidi e a suggerirlo sono le ricerche effettuate su Google secondo una particolare studio condotto da ricercatori della Columbia University.
Questi ultimi hanno infatti indagato sulle ricerche degli utenti di Google provenienti dagli Stati Uniti scoprendo che la ricerca di informazioni riguardanti le difficoltà finanziarie e i soccorsi in caso di calamità sono aumentate in maniera drastica a marzo ed aprile rispetto al periodo prima della pandemia. Notiziescientifiche.it 1 Agosto 2020 https://notiziescientifiche.it/suicidi-aumenteranno-a-causa-della-pandemia-lo-mostrano-ricerche-su-google/

Nascite pretermine ora prevedibili con precisione del 73% analizzando tamponi vaginali

In uno studio apparso su Scientific Reportsviene descritta la nuova tecnica Sviluppata dagli scienziati dell’Università di Warwick. E’ possibile prevedere una nascita pretermine con una precisione fino al 73%. Notiziescientifiche.it 29 luglio 2020 https://notiziescientifiche.it/nascite-pretermine-ora-prevedibili-con-precisione-del-73-analizzando-tamponi-vaginali/

 

 

 

 

 

 

LA SELEZIONE DEGLI ARTICOLI DI LUGLIO

 

I pessimisti più a rischio salute

Sulla rivista Scientific Reports pubblicati i risultati di Uno studio condotto in Australia dal Queensland Institute of Medical Research: “Vi sono indicazioni che gli atteggiamenti ottimisti o pessimisti possono avere effetto sul cervello, sulla biochimica e sull’infiammazione del sistema sanguigno, e possibilmente sulle pareti arteriose”, scrive il responsabile della ricerca. DottNet 29 luglio 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31589/i-pessimisti-piu-a-rischio-salute-/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una dieta ricca di proteine vegetali allunga la vita

Una ricerca che è stata pubblicata sul British Medical journal e che è stata realizzata dall’Università di Scienze Mediche di Teheran, dal Brigham and Women’s Hospital e dall’Harvard Medical School di Boston sostiene che le diete ricche di proteine, in particolar modo quelle ;;vegetali, sono uno dei segreti di lunga vita. Infatti, sono legate a un minor rischio di morte per qualsiasi causa. DottNet 28 luglio 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31577/una-dieta-ricca-di-proteine-vegetali-allunga-la-vita/?tag=10959083354&tkg=1&cnt=4

UNA FELICE VISIONE DELLA VITA MIGLIORA LA SALUTE FISICA

Una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Psychological Science mostra che sia gli interventi psicologici online che quelli di persona – tattiche specificamente progettate per migliorare il benessere soggettivo – hanno effetti positivi sulla salute fisica auto-riportata. Psicoline 27 luglio 2020 https://www.psiconline.it/news-di-psicologia/la-salute-e-la-felicita-dipendono-l-una-dall-altra.html

 

 

 

Protossido d’azoto per curare sintomi del disturbo post-traumatico da stress

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry, il protossido d’azoto (meglio conosciuto come il gas esilarante) può aiutare il trattamento del Ptsd, il disturbo post-traumatico da stress, con la cura dei suoi sintomi come ansia, rabbia e depressione che possono avere un impatto sulla vita di tutti i giorni e nelle relazioni. A dirlo è uno studio condotto sui veterani delle forze armate americane che è stato realizzato dalle Università di Chicago e Stanford. La Stampa 27 luglio 2020 https://www.lastampa.it/salute/2020/07/27/news/protossido-d-azoto-per-curare-sintomi-del-disturbo-post-traumatico-da-stress-1.39098434?refresh_ce

 

STIMOLAZIONE CEREBRALE PROFONDA MIRATA PER IL TRATTAMENTO DEL DOC

Sono state pubblicate su Nature Communications alcune scoperte che possono essere utilizzate per migliorare il trattamento del DOC.Localizzando accuratamente il posizionamento degli elettrodi nel cervello dei pazienti, i ricercatori sono stati in grado di identificare un tratto di fibra che è associato ai migliori risultati clinici a seguito della stimolazione cerebrale profonda. Psicoline 22 luglio 2020 https://www.psiconline.it/news-di-psicologia/stimolazione-cerebrale-profonda-mirata-per-il-trattamento-del-doc.html

 

 

 

Un brevetto Enea per la cura dei tumori pediatrici

Un team di ricercatori del Laboratorio Tecnologie Biomediche dell’ENEA ha brevettato un sistema innovativo con ricadute importanti per la cura del medulloblastoma, un tumore pediatrico. L’innovazione consiste in un pretrattamento con impulsi elettrici abbinato all’applicazione di radiazioni ionizzanti e si è dimostrata efficace anche con dosi ridotte di radiazioni e senza l’utilizzo di farmaci. Italpress 24 luglio 2020 https://www.italpress.com/un-brevetto-enea-per-la-cura-dei-tumori-pediatrici/

 

Medicina iperbarica: l’ultima frontiera per trattare naturalmente l’invecchiamento cerebrale

Lo studio pubblicato sulla rivista Aging riporta i risultati di una ricerca del Sagol Center for Hyperbaric Medicine and Research presso Shamir Medical Center, insieme alla Sackler School of Medicine e Sagol School of Neuroscience presso l’Università di Tel Aviv i ricercatori sostengono che l’ossigenoterapia iperbarica (HBOT) può migliorare significativamente le prestazioni cognitive degli anziani sani. Medicomunicare.it 23 luglio 2020 https://www.medicomunicare.it/2020/07/23/medicina-iperbarica-lultima-frontiera-per-trattare-naturalmente-linvecchiamento-cerebrale/

 

Gene ‘difettoso’ fa partorire una donna su 100 senza dolore

Un articolo pubblicato sulla rivista Cell Reports spiega come c hi ci riesce senza l’aiuto dell’analgesia ha la fortuna di avere dalla sua parte una variante genetica che si trova solo in una donna su 100 e che limita la capacità delle cellule nervose di inviare segnali di dolore al cervello. Ansa 22 luglio 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/07/22/gene-difettoso-fa-partorire-una-donna-su-100-senza-dolore_7793584b-4cf7-4fd0-8ed8-866e8ddd53ec.html

 

 

Il funzionamento della dieta dipende dai primi giorni

Uno studio  pubblicato sulla rivista scientifica Metabolism Clinical and Experimental rivela che la reazione metabolica nei primi giorni di dieta svela se dimagriremo e quanto. Lo ha scoperto l’Università di Pisa e il National Institutes of Health statunitense. DottNet  20 luglio 2020  https://www.dottnet.it/articolo/31508/il-funzionamento-della-dieta-dipende-dai-primi-giorni/?tag=10954970317&tkg=1&cnt=2

 

 

 

 

 

 

 

 

Scoperto il campanello d’allarme dell’artrite reumatoide

In un articolo pubblicato sul New England Journal of Medicine i ricercatori della Rice University riportano la scoperta del ‘campanello d’allarme’ dell’artrite reumatoide. Si tratta di una particolare cellula che si attiva una o due settimane prima di un episodio artritico. Averla identificata potrebbe aprire la strada a nuovi trattamenti in grado di scongiurare le riacutizzazioni della malattia. Ansa 20 luglio 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/07/20/scoperto-il-campanello-dallarme-dellartrite-reumatoide_6b44f51d-cb39-4889-9c01-e77d7abfdbf5.html

Nuova terapia contro l’infertilità maschile

Per la prima volta, gli scienziati sono stati in grado di coltivare cellule staminali degli spermatozoi, chiamate spermatogonali (SSC), in laboratorio. Dunque, questa potrebbe essere una nuova terapia contro l’infertilità maschile. Web magazine 24, 18 luglio 2020 https://www.webmagazine24.it/nuova-terapia-contro-linfertilita-maschile/

 

 

 

 

 

 

 

 

Pompa cardiaca stampata in 3D con cellule umane potrebbe rivoluzionare studio del cuore

Uno studio pubblicato su Circulation Research descrive Una nuova pompa cardiaca per il corpo umano funzionante con cellule umane derivate da cellule staminali pluripotenti è stata creata da un team di ricercatori dell’Università del Minnesota. Si tratta del risultato che potrebbe avere ampie nonché positive ripercussioni nello studio delle malattie cardiache e sul cuore. Notiziescientifiche. it 16 luglio 2020 https://notiziescientifiche.it/pompa-cardiaca-stampata-in-3d-con-cellule-umane-potrebbe-rivoluzionare-studio-del-cuore/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Medicina. algoritmo per aggiornare predizione rischio cuore

Nascono da un algoritmo di predizione applicato al database della medicina generale Health Search le nuove stime del rischio per il cuore, grazie alle quali è possibile definire la probabilità di comparsa non solo di eventi ischemici, ma anche di fibrillazione atriale e di scompenso cardiaco. Il tutto applicato alla popolazione attuale e con l’aggiunta di altri fattori di rischio cardiovascolare primario. Le Carte del rischio del ‘Progetto Cuore‘, infatti, a circa vent’anni dalla sua nascita cominciano a mostrare i segni dell’età. Adnkronos 17 luglio 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/07/17/medicina-algoritmo-per-aggiornare-predizione-rischio-cuore_zIf5Ku3QirLh0NnXRPeQPI.html

 

 

 

 

 

Garantire a tutti i cittadini l’assistenza psicologica. Presentato oggi il Ddl per l’istituzione dello psicologo delle cure primarie

Una figura che possa agire accanto ai Mmg e ai Pls per consentire la presa in carico della persona e garantire prevenzione e cure psicologiche di prossimità, prima che il disagio anche transitorio divenga un problema di patologia vero e proprio.Il Ddl che vede come prima firmataria la senatrice Dem Paola Boldrini è stato presentato oggi in una conferenza stampa al Senato con la partecipazione di Lazzari presidente del Cnopo, Panti della della Fnomceo e Falconi, presidente del Tribunale dei diritti e doveri del medico Quotidiano sanità.it 17 luglio 2020 http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=87058&fr=n

IL TESTO DEL DDL

Salute Mentale. Meno personale, posti letto e ricoveri, mentre salgono accessi a Pronto soccorso e spesa per antidepressivi. Il nuovo Rapporto del Ministero della Salute

I dati sono riferiti al 2018 ma forniscono comunque un quadro certamente non positivo. Quasi 2mila unità di personale persi in un anno. Diminuisce la disponibilità di posti letto. Aumenta il consumo e la spesa per antidepressivi distribuiti in regime convenzionato. Scendono anche i ricoveri (-2 mila in un anno) ma si registrano 25 mila accessi in più al Pronto soccorso. Quotidianosanità.it 15 luglio 2020 http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=87067&fr=n

 

 

 

 

Tumore al seno. Semi-digiuno a base vegetale possibile alleato delle cure ormonali

Pubblicati sulla rivista Nature i risultati di uno studio internazionale, coordinato dal Policlinico Universitario San Martino di Genova, dall’Ifom di Milano e sostenuto da Fondazione Airc. Valutati per la prima volta gli effetti di cicli ripetuti di una dieta a base vegetale ipocalorica in pazienti con tumore al seno, anche metastatico, in trattamento con terapia ormonale. Ma gli esperti mettono in guardia: la dieta “mima-digiuno” non è una cura anti-cancro “fai da te” Quotidianosanità.it 15 luglio 2020  http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=87062&fr=n

 

 

 

 

 

 

Sclerosi sistemica: studio rivela l’importanza del lavoro a casa

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “Scandinavian Journal of Medicine & Science in Sports” vede nell’esercizio fisico eseguito al domicilio del paziente un utile trattamento aggiuntivo da associare alla terapia farmacologica. La ricerca è nata dalla collaborazione tra l’unità di Medicina respiratoria e dello sport, diretta da Marcello Ferrari, e l’unità operativa complessa di Neuroriabilitazione coordinata da Nicola Smania, docente di Medicina fisica e riabilitativa dell’Università di Verona. Dott Net 13 luglio 2020  https://www.dottnet.it/articolo/31444/sclerosi-sistemica-studio-rivela-l-importanza-del-lavoro-a-casa/?tag=10949759108&tkg=1&cnt=1

 

 

 

 

 

 

Parkinson: stimolazione cerebrale profonda non aumenta il rischio di demenza

Secondo uno studio retrospettivo condotto anche dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, la stimolazione cerebrale profonda del nucleo subtalamico (STN-DBS) non sembra aumentare il rischio di demenza in pazienti con Malattia di Parkinson. Popular Science 13 luglio 2020 http://www.popsci.it/parkinson-stimolazione-cerebrale-profonda-non-aumenta-il-rischio-di-demenza.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggera attività fisica riduce l’insulina dopo pranzo

una ricerca pubblicata su Medicine & Science in Sports & Exercise rivela che Interrompere l’abitudine a stare seduti con un’attività fisica anche leggera aiuta a ridurre il glucosio e l’insulina postprandiale. DottNEt 9 luglio 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31419/leggera-attivita-fisica-riduce-l-insulina-dopo-pranzo-/?tag=10948710426&tkg=1&cnt=1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tumori, un nuovo sistema protesico migliora vita e benessere psicologico delle donne che perdono i capelli

Un innovativo sistema protesico, al posto della tradizionale parrucca, interamente realizzato in Italia può migliorare il benessere psicologico e la qualità di vita delle donne con alopecia dovuta a chemioterapia per un tumore al seno. Dopo lo choc iniziale quando si scopre la malattia, con tutta la paura e l’angoscia per il futuro che ne conseguono, la perdita dei capelli è per molte donne lo scoglio maggiore a superare. Corriere della sera 11 luglio 2020 https://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/20_luglio_10/tumori-nuovo-sistema-protesico-migliora-vita-donne-che-perdono-capelli-04471138-c11d-11ea-8049-a67b885f8721.shtml

 

 

 

 

Coronavirus: boom di casi di ”Sindrome del cuore spezzato

Secondo i risultati di uno studio pubblicati sulla rivista JAMA Network Open. C’è stato  un aumento significativo della “sindrome del cuore spezzato” durante l’epidemia da nuovo coronavirus. Si tratta di una ”cardiomiopatia da stress”, dovuta al disagio fisico o emotivo, che causa una dilatazione acuta del ventricolo sinistro o una disfunzione del muscolo cardiaco. Scienze notizie 111 luglio 2020 https://www.scienzenotizie.it/2020/07/11/coronavirus-boom-di-casi-di-sindrome-del-cuore-spezzato-3838696

 

 

 

 

 

Fotografati 2 tipi di ansia: ecco cosa accade nel cervello quando viviamo questa condizione psicologica

Uno studio, pubblicato su ‘Scientific Reports’ (gruppo Nature), ha fotografato l’ansia nel cervello.  I ricercatori dell’Università di Trento hanno  investigato su cosa accade nel cervello di persone affette da due delle principali tipologie: ansia di stato (una condizione temporanea) e ansia di tratto (che, invece, è una forma stabile, cronica). L’ansia di tratto si può ricondurre a degli aspetti anatomici permanenti (nella corteccia mediale prefrontale e anteriore cingolata), a differenza dell’ansia di stato che invece si caratterizza per degli ‘intoppi’ episodici nelle attivazioni cerebrali. meteo web.eu 10 luglio 2020 http://www.meteoweb.eu/2020/07/fotografati-2-tipi-di-ansia/1454265/

 

 

 

Trapianto migliore cura cancro fegato, studio italiano senza precedenti

Un studio italiano senza precedenti appena pubblicato su ‘Lancet Oncology’ ha dimostrato la superiorità del trapianto su tutte le altre terapie non chirurgiche attualmente disponibili per combattere il cancro al fegato. Dopo 5 anni la sopravvivenza libera da eventi tumorali dei pazienti trapiantati è risultata del 76,8% contro il 18,3% dei pazienti curati diversamente, ha stabilito lo studio coordinato dall’Istituto nazionale dei tumori di Milano (Int), che ha coinvolto nove centri della Rete nazionale trapianti, ed è durato 9 anni. Adnkronos 9 luglio 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/07/09/trapianto-migliore-cura-cancro-fegato-studio-italiano-senza-precedenti_wVCCXkKon4jQxmsN9ScKvJ.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche in punto di morte il cervello continua a ‘sentire’ Studio, malati pur incoscienti, odono suoni e parole loro dette

Uno studio dell’università della British Columbia, pubblicato sulla rivista Scientific Reports dimostra che Anche quando si è ormai in punto di morte e non si risponde più agli stimoli esterni, sembrando inerti e passivi, il nostro cervello continua a sentire le parole e i suoni che arrivano dall’esterno: l’udito è infatti l’ultimo dei cinque sensi a spegnersi. Ansa 9 luglio 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/07/09/anche-in-punto-di-morte-il-cervello-continua-a-sentire_25b4a1e3-0c11-4a1b-8a32-3334d6e789ca.html

 

Cefalea cronica. Da oggi una legge la riconosce come “malattia sociale”. Arriva il via libera definitivo dal  Senato

L’articolo unico del testo è stato approvato con 235 pareri favorevoli e 2 contrari. Nel testo si prevede che, con decreto del Ministro della salute, previa intesa in sede di Conferenza Stato Regioni, saranno individuati progetti finalizzati a sperimentare metodi innovativi di presa in carico delle persone affette da cefalea. quotidianosanità.it 9 luglio 2020 https://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=86895

 

 

 

 

 

Bambini in famiglie con cani hanno miglior sviluppo socio-emotivo

I risultati di uno  studio pubblicati su Pediatric Research confermano gli effetti psicologici positivi provocati dai cani, in particolare per quanto riguarda lo sviluppo socio-emotivo. Notiziescientifiche.it 6 luglio 2020 https://notiziescientifiche.it/bambini-in-famiglie-con-cani-hanno-miglior-sviluppo-socio-emotivo/

Separate al Bambin Gesù gemelle siamesi unite alla testa

Primo caso in Italia e probabilmente al mondo

Separate con successo all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma due gemelline siamesi centrafricane unite dalla nuca, con cranio e gran parte del sistema venoso in comune. È il primo caso in Italia, e probabilmente l’unico al mondo, di un intervento riuscito del genere. Dopo oltre un anno di preparazione, sono state sottoposte a tre interventi delicatissimi e separate il 5 giugno, con un’operazione di 18 ore. Ad un mese di distanza le bambine stanno bene.  Ansa 7 luglio 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/07/07/separate-al-bambin-gesu-gemelle-siamesi-unite-alla-testa_23a1b550-9a75-4408-a52b-b348d35add97.html

 

 

 

Fibromialgia: tutti gli studi per decifrare la malattia “misteriosa”

La Fondazione ISAL,  Istituto per la Ricerca di Base e Clinica sul Dolore Cronico dal 2017  ha iniziato in collaborazione con la Reumatologia dell’Università la Sapienza di Roma e dell’IRCCS San Raffaele Pisana di Roma, la ricerca di un Marker biologico per la diagnosi di Fibromialgia. La Stampa 6 luglio 2020 https://www.lastampa.it/salute/2020/07/06/news/fibromialgia-tutti-gli-studi-per-decifrare-la-malattia-misteriosa-1.38990006

 

 

 

 

 

Cancro. Interventi telefonici utili per alleviare ansia e depressione

Una nuova revisione Cochrane conferma l’efficacia degli interventi telefonici nell’alleviare, in qualche misura, la depressione e altri sintomi negli adulti con cancro, anche se la certezza delle evidenze in generale è bassa. I ricercatori hanno valutato l’efficacia degli interventi telefonici per ridurre i sintomi associati a un cancro e al suo trattamento in u32 studi che hanno incluso 6.250 partecipanti. quotidianosanità.it 3 luglio 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=86765

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo l’ictus per misurare la connettività cerebrale serve la risonanza magnetica funzionale

La prestigiosa rivista scientifica «Brain» ha pubblicato i risultati di una ricerca sulla predizione dei deficit neurologici dopo un ictus attraverso la risonanza magnetica condotta dal gruppo del Prof. Maurizio Corbetta, Direttore della Clinica Neurologica e del Padova Neuroscience Center (PNC) dell’Università di Padova, e Principal Investigator del VIMM. Le Scienze 5 luglio 2020 https://www.lescienze.it/news/2020/07/03/news/dopo_l_ictus_per_misurare_la_connettivita_cerebrale_serve_la_risonanza_magnetica_funzionale-4754579/?rss&refresh_ce

I cambiamenti della menopausa possono favorire l’Alzheimer

Uno studio pubblicato di recente online sulla rivista Neurology rivela che I cambiamenti ormonali che arrivano con la menopausa possono in parte spiegare la maggior predisposizione delle donne all’Alzheimer. DotttNet 2 luglio 2020

 

 

 

 

 

Tumore ovarico: diagnosi precoce fino a 6 anni prima con Pap test e Dna

Una nuova  procedura messa a punto dall’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Irccs di Milano, in collaborazione con l’Ospedale San Gerardo di Monza e l’Università di Milano-Bicocca, con il supporto della Fondazione Alessandra Bono onlus, utilizza il Pap testcoadiuvato da nuove e moderne tecnologie di sequenziamento del DNA. quotidianosanita.it 2 luglio 2020 https://www.quotidianpost.it/tumore-ovarico-diagnosi-precoce-fino-a-6-anni-prima-con-pap-test-e-dna/

 

 

 

Parkinson, la realtà virtuale favorisce la riabilitazione

Uno studio dell’Universidad Rey Juan Carlos pubblicato sulla rivista Sensors indica che la realtà virtuale favorisce la riabilitazione dei malati di Parkinson: migliora la forza, la destrezza e il coordinamento delle gambe. Ansa 30 giugno 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/06/30/parkinson-la-realta-virtuale-favorisce-la-riabilitazione_f005b4e9-ab4c-4996-a8c3-12a40abd522e.html

LA SELEZIONE DEGLI ARTICOLI DI GIUGNO

Gli astrociti sono coinvolti nell’emicrania

Un lavoro pubblicato sulla rivista Science Advances condotto da Mirko Santello dell’Università di Zurigo in collaborazione con l’Università di Padova spiega come un mal funzionamento delle cellule di supporto del cervello, gli astrociti, è coinvolto nell’emicrania, in particolare nei casi ereditari del disturbo DottNett  26 giugno 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31308/gli-astrociti-sono-coinvolti-nell-emicrania/?tag=10939908802&tkg=1&cnt=3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tumore all’utero, “anticorpo combinato alla chemio raddoppia sopravvivenza”. Il professor Santin da Yale: “Spero sia usato ovunque”

Lo studio pubblicato sul Journal Clinical Cancer Reserach, riporta i risultati della ricerca combinante l’anticorpo Trastuzumab(Herceptin) alla chemioterapia standard che potrebbe modificare gli standard del trattamento clinico del tumore dell’utero. Il Fatto Qotidiano 29 giugno 2020 https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/06/29/tumore-allutero-anticorpo-combinato-alla-chemio-raddoppia-sopravvivenza-il-professor-santin-da-yale-spero-sia-usato-ovunque/5850972/

La prima protesi liquida della retina messa a punto in Italia

Lo studio pubblicato sulla rivista Nature Nanotechnology illustra la prima protesi liquida della retina costituita da nanoparticelle sospese in una soluzione acquosa, promette di aiutare a riparare i danni causati da malattie degenerative o dall’invecchiamento che possono portare alla cecità.E’ stata messa a punto in Italia. blizquotidiano.it  29 giugno 2020 https://www.blitzquotidiano.it/salute/protesi-liquida-retina-cecita-3202304/

 

 

 

 

 

 

 

Asma grave. Colpisce circa 300 mila italiani, ma è ancora sottodiagnosticata. E il 38% di chi ne soffre non ne ha il controllo

Nel National Summit “Asma grave. Aspetti clinici e organizzativi” si è parlato della cattiva gestione della malattia fa anche lievitare i costi: se un paziente asmatico costa in media 2.000 euro all’anno, con l’aggravarsi delle condizioni la cifra aumenta fino a circa 5.000 euro. Ma la colpa è anche delle scarse capacità di presa in carico del sistema. quotidianosanità 27 giugno 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=86503&fr=n

 

 

 

Con lockdown boom concepimenti naturali da coppie infertili

La ricerca, condotta da Arianna Pacchiarotti, Responsabile Pma dell’ospedale San Filippo Neri di Roma e Docente della Sapienza, ha riguardato 50 coppie di età media di circa 39 anni, che avevano dovuto sospendere la procreazione assistita a causa delle misure di distanziamento sociale. Il 14% di queste ha concepito naturalmente un figlio. Ansa 26 giugno 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/06/26/con-lockdown-boom-concepimenti-naturali-da-coppie-infertili_8294c2fe-497d-41a0-b771-9b67a29d7c6d.html

 

 

 

 

Tumori, studio di Yale trova l’ostacolo che impedisce al sistema immunitario di aggredirli

Lo studio pubblicato su Nature evidenzia come la presenza della proteina IL18BP agisca come segnale di disturbo nei confronti del sistema immunitario. La ricerca di Yale, diretta dall’immunologo Aaron Ring, ha dimostrato che in diverse tipologie di cancro sono presenti elevate quantità della proteina IL18BP. blastingnews 26 giugno 2020 https://it.blastingnews.com/salute/2020/06/tumori-studio-di-yale-trova-lostacolo-che-impedisce-al-sistema-immunitario-di-aggredirli-003162866.html

Lockdown e Salute Mentale

Sono 300mila le persone a rischio disturbi psichici secondo la ricerca che “OpenEvidence ha condotto in Italia, Spagna e Regno Unito. I dati sono confermati anche da studi italiani. Agora Vox 25 giugno 2020 https://www.agoravox.it/Lockdown-e-Salute-Mentale.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+agoravox%2Fitalia+%28AgoraVox+Italia%29

 

 

 

 

 

 

 

 

SLA: attraverso la saliva una diagnosi innovativa tutta italiana

Grazie a una tecnica innovativa, i ricercatori hanno identificato nella saliva un biomarcatore ‘spia’ della sclerosi laterale amiotrofica, malattia neurologica ancora senza cura che colpisce in Italia più di 6mila persone, con 2mila nuovi casi ogni anno. Agora Vox 25 giugno 2020 https://www.agoravox.it/SLA-attraverso-la-saliva-una.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+agoravox%2Fitalia+%28AgoraVox+Italia%29

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tumori, il sistema immunitario può riconoscerli e colpirli

uno studio condotto dall’Università di Yale e pubblicato su Nature, dimostra che il sistema immunitario può essere aiutato a riconoscere e quindi colpire vari tipi di tumore, basterebbe risintonizzare il suo ‘radar’ molecolare, in modo che non subisca le interferenze che le cellule malate generano per rendersi invisibili. Giornale di Sicilia 25 giugno 2020 https://gds.it/articoli/salute/2020/06/24/tumori-il-sistema-immunitario-puo-riconoscerli-e-colpirli-39039ca2-aa10-457b-9170-c122877ecbe4/?utm_source=immediafeed&utm_medium=feed&utm_campaign=hp_sicilia

 

 

 

 

 

 

Uno studio multietnico suggerisce che la vitamina K può offrire benefici per la salute in età avanzata

Su The American Journal of Clinical Nutrition Oxford Academic è stato pubblicato uno studio che illustra i vantaggi che può offrire la vitamina K nella riduzione del rischio di mortalità in particolare per malattie cardiovascolari . Notiziescientifiche.it 22 giugno 2020

https://notiziescientifiche.it/2020/#Uno_studio_multietnico_suggerisce_che_la_vitamina_K_puo_offrire_benefici_per_la_salute_in_eta_avanzata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sviluppato test rapido per valutare le minacce d’aborto

Un test delle urine che, entro 30 minuti, può valutare gli esiti della gravidanza per le donne che presentano segni di minacce di aborto. A realizzarlo sono stati i ricercatori della Nanyang Technological University di Singapore insieme ai medici del Kk Women’s and Children’s Hospital. DottNet 19 giugno 2020  https://www.dottnet.it/articolo/31239/sviluppato-un-test-rapido-contro-le-minacce-d-aborto/?tag=10935551894&tkg=1&cnt=1

 

 

 

Scoperto come il colesterolo cattivo entra nelle cellule

In un articolo pubblicato di recente su Cell uno studio dimostra per la prima volta come due proteine ​​forniscono un tunnel al colesterolo cattivo per entrare nelle nostre cellule del corpo. La scoperta apre la strada allo sviluppo di futuri farmaci per le malattie cardiache, per la malattia di Niemann-Pick e l’Ebola. La ricerca è stata parzialmente finanziata dall’Ara Parseghian Medical Research Fund, un’organizzazione che si concentra sulla ricerca di nuovi trattamenti per i bambini con malattia di Niemann-Pick. Andiamo a vedere tutti i dettagli. tuttotek.it 22 giugno 2020 https://www.tuttotek.it/scienze/colesterolo-cattivo

 

Trasmesso per la prima volta un odore artificiale alle cellule del cervello

I risultati dello studio pubblicato su Science aprono la strada allo sviluppo di protesi nervose in grado di ripristinare il funzionamento di parti danneggiate del nostro cervello.Un team di ricerca dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) in collaborazione con la New York University è riuscito per la prima volta a trasmettere un odore artificiale direttamente alle cellule nervose del bulbo olfattivo, una delle zona del cervello dove viene elaborato il senso dell’olfatto. Corriere della Sera 21 giugno 2020 https://www.corriere.it/salute/neuroscienze/20_giugno_20/trasmesso-la-prima-volta-odore-artificiale-cellule-cervello-6a8f5df0-b219-11ea-b99d-35d9ea91923c.shtml?refresh_ce-cp

 

 

 

Mal di schiena, anticorpo efficace nei casi difficili

La rivista Pain ha pubblicato il risultato di una ricerca condotta da John Markman, della University of Rochester Medical Center (URMC). Scoperta l’efficacia di un anticorpo (monoclonale), il tanezumab, contro il mal di schiena in un maxi-studio mondiale condotto in 191 paesi su pazienti difficili, che non hanno tratto sollievo da altri farmaci come oppiodi e antinfiammatori non steroidei (FANS). Ansa 19 giugno 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/06/19/mal-di-schiena-anticorpo-efficace-nei-casi-difficili_5fa92619-39ec-4e24-ab32-1dff71d1ccc1.html

 

 

 

Così il cervello ci aiuta a capire le azioni degli altri: studio pubblicato su PNAS

Ricercatori dell’IRCCS Medea e Università di Udine mostrano come la via dorsale e la via ventrale della corteccia cerebrale collaborino nella comprensione dei comportamenti altrui, integrando il movimento nel contesto in cui si svolge. Lo studio pubblicato su PNAS fornisce indicazioni utili per la riabilitazione dei disturbi della percezione sociale. In fase di sperimentazione un training in realtà virtuale.Improntaunika.it 19 giugno 2020 https://www.improntaunika.it/2020/06/cosi-il-cervello-ci-aiuta-a-capire-le-azioni-degli-altri-studio-pubblicato-su-pnas/

 

 

Chirurgia: primo impianto protesi biologica a entrambe le ginocchia

All’European Hospital di Roma su 43enne con gravissima artrosi deformante. Questo tipo di ricostruzione non è mai stato realizzato prima – commenta Zanasi, chirurgo ortopedico particolarmente noto nel Regno Unito – e rappresenta il futuro per quei pazienti con determinate caratteristiche che vedono in questo modo migliorare in maniera sostanziale la qualità della vita. Adnkronos 18 giugno 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/06/01/chirurgia-primo-impianto-protesi-biologica-entrambe-ginocchia_AWEYOzlWbDClpgxPSO7f7L.html

Depressione e Covid-19: 200 mila persone depresse in più

L’isolamento sociale dovuto alla pandemia da Coronavirus ha portato ad un aumento di disturbi quali ansia e depressione, tanto che l’OMS parla di un’emergenza Covid-19 che riguarda anche la salute mentale DottNet 15 giugno 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31184/depressione-e-covid-19-200-mila-persone-depresse-in-piu-/?tag=10931522227&tkg=1&cnt=1

Covid colpisce sempre di più le donne. Più depressione

 

Meno a rischio di morire di Covid ma più a rischio di esserne contagiate. Più impegnate nelle prime linee degli ospedali e nel lavoro domestico durante il lockdown, ma anche più a rischio di violenza, disoccupazione, ansia e depressione. DottNett 15 giugno 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31186/covid-colpisce-sempre-di-piu-le-donne-piu-depressione-/?tag=10931522227&tkg=1&cnt=3

 

Bimba recupera l’udito con la ricostruzione in 3D

Torna a sentire grazie a un intervento di ricostruzione in 3D dell’osso temporale.Nell’ospedale pediatrico Santobono-Pausillipon di Napoli, una piccola paziente ipoacustica è stata sottoposta a un intervento, primo nel suo genere in Italia (secondo quanto riferito dai sanitari) con inutilizzo della tecnologia, a supporto della patologia in questione. L’intervento è stato eseguito dall’Unita operativa di Chirurgia protesica della Sordità Infantile. Ansa 15 giugno 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/06/15/bimba-recupera-udito-con-ricostruzione-in-3d_5e3a6032-72af-4e11-bf50-48df4b351db8.html

Nuovo algoritmo utilizza l’IA per gestire il diabete di tipo 1

La ricerca pubblicata arriva sulla rivista Nature Metabolism arriva dall’Oregon Health & Science University. I ricercatori utilizzando l’intelligenza artificiale e il monitoraggio automatizzato, hanno progettato un metodo per aiutare le persone con diabete di tipo 1.Infatti grazie ad esso si aiuterebbe a gestire meglio i loro livelli di glucosio. Vediamo i dettagli. tuttotek.it 15 giugno 2020 https://www.tuttotek.it/scienze/lintelligenza-artificiale-diabete-di-tipo-1

Una terapia biologica spegne l’infiammazione dell’asma grave

Secondo The Global Initiative for Asthma (GINA), l’asma grave colpisce dal 3,5% al 10% circa della popolazione con asma e, solo in Italia, sono circa 20mila le persone interessate dalla patologia. Puggioni (Humanitas), agisce su citochine IL-4 e IL-13 DottNett 11 giugno 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31158/una-terapia-biologica-spegne-l-infiammazione-dell-asma-grave/?tag=10928396456&tkg=1&cnt=2

 

 

L’Aquila, fa cruciverba durante operazione al cervello

Un’operazione per ridurre i sintomi del Parkinson affrontata assecondando la sua passione, il cruciverba. E’ accaduto ad un paziente operato dalla Neurochirurgia dell’ospedale di L’Aquila. Gli specialisti della struttura aquilana, tra i primi in Italia, hanno inserto un neurostimolatore dotato di tecnologia per la lettura dell’attività cerebrale delle strutture profonde dell’encefalo per la Dbs (Deep brain stimulation). Il tutto mentre il paziente procedeva rispondendo ai quesiti del cruciverba. Adnkronos  13 giugno 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/06/13/aquila-cruciverba-durante-operazione-cervello_pnMMCcA1m2vMwZXiUlDB2K.html

 

 

Ricreato modello di ricerca simile a embrione da cellule staminali umane

La notizia arriva dall’Università di Cambridge. Alcuni ricercatori, partendo da cellule embrionali umane, hanno creato un modello di ricerca. Consentirà di studiare un particolare periodo dello sviluppo umano, quella tra la seconda e la terza settimana di vita dell’embrione, detto della “scatola nera”, a oggi mai osservato direttamente. quotidianosanità.it 12 giugno 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=86144

 

 

 

 

 

indurre il “letargo”: la scoperta potrebbe portare all’animazione sospesa e a un miglior recupero dalle malattie

Due studi indipendenti pubblicati sulla rivista Nature e condotti rispettivamente dagli esperti dell’Universita’ di Tsukuba, in Giappone e della Harvard Medical School, a Boston, hanno raggiunto una conclusione simile, esiste una zona cerebrale in grado di indurre un letargo temporaneo e naturale su delle cavie da laboratorio. MeteoWeb 11 giugno 2020 http://www.meteoweb.eu/2020/06/regione-cerebrale-letargo-animazione-sospesa/1443783/

Dieta ed alimentazione, scoperte le cellule che fanno mangiare di più

Una ricerca pubblicata sulla rivista Pnas chiarisce come i taniciti della cellule della glia, controllano nel cervello i livelli di energia e rivelano i nutrimenti degli alimenti. Proprio queste cellule vengono selettivamente stimolate quando aumenta l’appetito.quotidianodiragusa.it  https://www.quotidianodiragusa.it/2020/06/11/salute-e-benessere/dieta-ed-alimentazione-scoperte-le-cellule-che-fanno-mangiare-di-piu/67163

 

 

 

Alzheimer, demenza senile e ictus, il legame con smog e aria inquinata: due studi lo confermano

La  ricerca pubblicata su Jama Neurology, dell’istituto svedese Karolinska di Stoccolma afferma che “l’esposizione allo smog aumenta il rischio di sviluppare demenza”.Lo smog e l’aria inquinata non favorirebbero solo l’insorgere di tumori, ma anche dell’Alzheimer. Secondo due distinti studi riportati dalla Stampa, quello che respiriamo inciderebbe in maniera decisiva sullo stato del nostro cervello.liberoquotidiano.it  11 giugno 2020 https://www.liberoquotidiano.it/news/scienze-tech/23243655/alzheimer-demenza-senile-ictus-rapporto-cervello-smog-aria-inquinata-studi-stoccolma-new-york.html

 

 

 

 

 

 

 

Covid. Oms rettifica su asintomatici: “Questione ancora aperta. Parlare di trasmissione rara è stato errore di comunicazione”

Così il capo del gruppo tecnico dell’Organizzazione mondiale della sanità dopo che le sue affermazioni del giorno precedente avevano fatto il giro del mondo facendo parlare di un dietro front da parte dell’Oms su questo tema. Le persone che non mostrano sintomi possono diffondere il virus, sia che alla fine si ammalino o no. “Le stime della trasmissione da persone asintomatiche provengono principalmente da modelli che potrebbero non fornire una rappresentazione accurata. Questa è, e rimane, una grande incognita”. quotidianosanità.it 10 giugno 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=86078&fr=n

 

 

 

 

 

La nicotina stimola la diffusione di metastasi al cervello

Uno studio pubblicato sul Journal of Experimental Medicine della Wake Forest School of Medicine rivela che fino al 40% dei pazienti con carcinoma polmonare ha poi tumori cerebrali metastatici con un tempo di sopravvivenza inferiore a 6 mesi.E’ la nicotina a stimolare la diffusione del tumore al polmone fin nel cervello. DottNett 8 giugno 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31120/la-nicotina-stimola-la-diffusione-di-metastasi-al-cervello/?tag=10926249056&tkg=1&cnt=4

 

 

 

 

 

Burnout ed il rischio da stress da Coronavius per un adulto su cinque

Scongiurare il rischio di sindrome da burnout dovuta alla pandemia: da ricerche è emerso come ne abbia sofferto un adulto su cinque.Stress, nervosismo e ansia per un possibile ritorno al lockdown continuano a essere sentimenti dilaganti tra milioni di persone in tutto il mondo. Basti pensare che secondo un’indagine condotta dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi il 62% degli italiani ha dichiarato di aver bisogno di un supporto psicologico per affrontare il ritorno alla normalità. Scenario negativo condiviso anche all’estero, soprattutto in Inghilterra, dove secondo una ricerca di Healthspan pubblicata sul portale Mirror il livello di stress della popolazione è aumentato del 50% dall’inizio della pandemia e addirittura un adulto su 5 ha sperimentato la sindrome da burnout”.cinquecolonne magagni 9 giugno 2020 https://www.cinquecolonne.it/stress-da-coronavius-rischio-burnout-per-un-adulto-su-cinque.html

 

 

 

 

Linfoma di Hodgkin classico. Studio di fase 3 dimostra superiorità di pembrolizumab su standard di cura

Keynote-204 è il primo studio positivo di fase 3 di una terapia anti-PD-1 in pazienti con linfoma di Hodgkin classico recidivo o refrattario. A darne notizia Msd. I dati indicano che pembrolizumab in monoterapia ha significativamente ridotto il rischio di progressione di malattia o morte del 35% rispetto a brentuximab vedotin. quotidianosanità.it 9 giugno 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=86035

 

 

 

 

Tumori: nuove speranze contro quelli a prostata e pancreas

Secondo i dati presentati  all’assemblea annuale dell’Asco, l’American Society of Clinical Oncology, il trattamento con l’olaparib ha prodotto o risposte obiettive o una stabilità della malattia, per almeno 16 settimane, nel 68% dei pazienti con carcinoma prostatico avanzato e mutazioni inattivanti Brca 1 e 2. Stessi effetti sono stati notati nel 31% dei pazienti che avevano la stessa mutazione e il carcinoma pancreatico avanzato.  La ricerca (dal nome Tapur) è la prima a livello clinico condotta dall’Asco. Concentrandosi su pazienti con tumori in stadio avanzato senza opzioni terapeutiche, lo studio indaga se specifiche terapie mirate possono aiutare nel miglioramento dell’aspettativa di vita. DottNett 4 giugno 2020  https://www.dottnet.it/articolo/31094/tumori-nuove-speranze-contro-quelli-a-prostata-e-pancreas/?tag=10925298467&tkg=1&cnt=2

 

 

 

 

Atrofia muscolare spinale: fra le tante strategie allo studio, anche i farmaci ufficiali possono servire

Alcuni ricercatori dell’Università di Parigi e del CNR francese hanno indagato su come la flunarizina possa influenzare la composizione dei complessi SMN. L’atrofia muscolare spinale (SMA) è una malattia autosomica recessiva caratterizzata dalla degenerazione dei motoneuroni del midollo spinale e dall’atrofia muscolare. L’utilizzo della flunarizina è sicuro perché questo farmaco è usato da decenni nella pratica clinica. Secondo gli scienziati gli servirebbe soltanto un direzionamento (re-purposing) dedicato alla SMA; e questo è molto più semplice da ottenere quando le fasi pre-cliniche (che durano anni) sono superate. Magazine Medicomunicare 8 giugno 2020 https://www.medicomunicare.it/2020/06/08/atrofia-muscolare-spinale-fra-le-tante-strategie-allo-studio-anche-i-farmaci-ufficiali-possono-servire/

Biosensore indossabile valuta livello di stress degli operatori sanitari

uno studio pubblicato su Physiological Reports descrive un nuovo biosensore indossabile che riesce a valutare il livello di stress negli operatori sanitari è stato sviluppato da un team di ricercatori dell’Università del Galles del sud. Notiziescientifiche.it 6 giugno 2020 https://notiziescientifiche.it/biosensore-indossabile-valuta-livello-di-stress-degli-operatori-sanitari/

 

Covid-19, nuovo test rapido olfatto sperimentato a Chieti su 100 pazienti

Uno dei primi sintomi di Covid-19 è l’alterazione della percezione olfattiva: gli odori e i profumi si ‘spengono’. Ora a Chieti si sperimenta un nuovo test rapido ‘made in Italy’ che, in appena 2 minuti, permette di capire se un paziente è in grado di percepire gli odori, e quindi di stabilire il grado di alterazione olfattiva. Adnkronos 6 giugno 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/06/06/covid-nuovo-test-rapido-olfatto-sperimentato-chieti-pazienti_WI5PQWVBtgnGTdGat2XtzK.html

 

La cannabis danneggia i polmoni come il tabacco ma più velocemente

Secondo uno  studio condotto dall’Università di Modena e Reggio Emilia, con il gruppo di Alessandro Stefani, e dall’Azienda ospedaliero universitaria di Modena, con il gruppo di Simona Guerzoni.il fumo di cannabis è correlato con lo pneumotorace spontaneo, ovvero la penetrazione di aria nella cavità pleurica a seguito della rottura di una bolla di enfisema presente sulla superficie del polmone e può provocare sintomi respiratori e alterazioni polmonari. “Questa ricerca – commenta Stefani – è la prima che evidenzia che i fumatori di cannabis operati per pneumotorace corrono maggiori rischi dopo l’intervento. Da notare anche la giovane età dei soggetti, 25 anni in media. Alcuni di questi ragazzi, fumatori abituali di marijuana, presentavano già sintomi e danni polmonari di una certa gravità, assimilabili a quelli di un fumatore di sigarette di lunga data”. DottNett  4 giugno 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31088/la-cannabis-danneggia-i-polmoni-come-il-tabacco-ma-piu-velocemente-/?tag=10924839630&tkg=1&cnt=1

 

 

Infezione da batterio Campylobacter una delle cause principali di arresto della crescita dei bambini

Secondo un articolo apparso su SciDev.Net.L’infezione gastrointestinale da batterio Campylobacter è una delle cause principali di arresto della crescita nei bambini dei paesi in via di sviluppo. I batteri Campylobacter possono arrivare del corpo dei bambini attraverso cibi o bevande contaminati e inizialmente possono provocare una grave diarrea. Notiziescientifiche.it 5 giugno 2020 https://notiziescientifiche.it/infezione-da-batterio-campylobacter-una-delle-cause-principali-di-arresto-della-crescita-dei-bambini/

 

 

Gravidanza. Maggior rischio di ictus nelle donne con emicrania

È quanto emerge da uno studio condotto negli USA, che ha esaminato i dati derivanti a tre milioni di parti non gemellari dal 2007 al 2012. Le gestanti con emicrania avevano probabilità sei vote maggiori di avere un ictus in gravidanza o durante il parto e più del doppio di probabilità di avere un ictus nel post-partum. quotidianosanità.it 4 giugno 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=85922

 

Anche la matematica può essere un buon alleato del cuore

Malattie cardiovascolari prima causa di morte nel mondo occidentale. Il Consiglio europeo delle ricerche ha destinato 2.350.000 euro al progetto italiano «iHeart» di Alfio Quarteroni, celebre matematico del Politecnico di Milano che a due anni dal lancio del progetto dice «grazie a tutte le nuove collaborazioni cliniche e all’attività integrata dei nostri giovani ricercatori (dottorandi e post doc) con quella dei ricercatori operanti presso strutture ospedaliere, riteniamo di riuscire a tracciare una pista importante in Italia in una disciplina nuova, la Medicina Computazionale». I risultati sono già ragguardevoli tanto da far pensare a una nuova figura professionale all’interfaccia fra matematica, bioingegneria, medicina e data science. Ecco alcuni esempi.La Stampa 5 giugno 2020 https://www.lastampa.it/salute/2020/06/05/news/anche-la-matematica-puo-essere-un-buon-alleato-del-cuore-1.38868611?refresh_ce

 

 

 

 

 

 

 

Sclerosi multipla, per 2 su 3 difficoltà e paure sul lavoro

Secondo i dati dell’anteprima del dossier  sclerosi multipla e Covid-19, che verranno presentati e discussi nel corso di webcast promosso da Aism, Associazione italiana sclerosi multipla, due persone con sclerosi multipla su 3 hanno avuto difficoltà e paure sul lavoro, 1 lavoratore dipendente su 5 e 2 lavoratori autonomi su 3 hanno subito un forte impatto economico. Solo una persona su 3 ha avuto accesso allo smart working e il 42% ha avuto difficoltà con le procedure medico legali da cui dipendono le tutele in ambito lavorativo. DottNett 4 giugno 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31066/sclerosi-multipla-per-2-su-3-difficolta-e-paure-sul-lavoro-/?tag=10923740817&tkg=1&cnt=3

 

 

 

 

 

Alimentazioni infantile e salute: come stili ed esercizio condizionano il colesterolo anche nei bambini

Sull’European Journal of Nutrition sono stati pubblicati I risultati dello studio sull’attività fisica e sulla nutrizione nei bambini (PANIC) in corso presso l’Università della Finlandia orientale.Un’attività fisica individuale e familiare e un intervento dietetico hanno ridotto la concentrazione plasmatica di colesterolo LDL nei bambini delle scuole elementari. news medical.net  4 giugno 2020 https://www.news-medical.net/news/20200529/21305/Italian.aspx

Immuni. Da oggi sarà possibile scaricare l’App. Dall’8 giugno al via sperimentazione in Puglia, Abruzzo, Marche e Liguria

Immuni serve agli utenti di telefoni cellulari per ricevere notifica di eventuali esposizioni al Coronavirus. Nell’intero sistema dell’app non sono presenti elementi che possano ricondurre all’identità della persona positiva o di chi abbia avuto contatti con lei, ma codici alfanumerici. Quando le strutture sanitarie riscontrano un nuovo caso positivo, dietro consenso del soggetto stesso gli operatori sanitari inseriscono un codice nel sistema. Da qui la notifica agli utenti con i quali il caso positivo è stato a stretto contatto. quotidianosanità.it 1 giugno 2020 http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=85808&fr=n

Tumore al seno, cure su misura grazie ad un algoritmo

La scoperta è dell’Istituto europeo di oncologia (Ieo) di Milano. Un nuovo algoritmo potrebbe indicare la cura su misura per le donne con tumore al seno. E’ stato  identificato un modello di previsione del rischio individuale di metastasi per personalizzare le terapie. I risultati dello studio, sostenuto da Fondazione AIRC, sono stati presentati al congresso della Società americana di oncologia clinica (ASCO), dove buone notizie arrivano anche sul fronte delle cure con nuovi dati dio efficacia dell’immunoterapia. Ansa 1 giugno 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/06/01/tumore-al-seno-cure-su-misura-grazie-ad-un-algoritmo_f897ef49-a7cf-41d2-b3df-c1fe98e0d65e.html

 

 

 

 

Nuovo studio: la ketamina a basse dosi combatte la depressione

I risultati di uno  studio condotto dal Karolinska institute  sono stati pubblicati su Transnational Psychiatry. La ketaminainfatti potrebbe funzionare come farmaco per combattere la depressione QuotidianPost.it 2 giugno 2020 https://www.quotidianpost.it/nuovo-studio-la-ketamina-a-basse-dosi-combatte-la-depressione/

 

Maggior gratificazione da alcol in donne può essere causata da livelli fluttuanti degli estrogeni

Uno studio pubblicato su JNeurosci, suggerisce che Livelli fluttuanti degli estrogeni nel corpo dei topi femmine possono far sì che l’assunzione di alcol risulta ancora più di gratificante del normale. Notiziescientifiche.it 2 giugno 2020 https://notiziescientifiche.it/maggior-gratificazione-da-alcol-in-donne-puo-essere-causata-da-livelli-fluttuanti-degli-estrogeni/

La solitudine colpisce i più giovani, specie i maschi

Uno studio di portata mondiale pubblicato sulla rivista Personality and Individual Differences sembra smentire il luogo comune dell’anziano solo e individua la solitudine come un male soprattutto dei giovani, specie di sesso maschile e abitanti in Paesi con culture molto individualiste. DottNett 1 giugno 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31013/la-solitudine-colpisce-i-piu-giovani-specie-i-maschi-/?tag=10920167458&tkg=1&cnt=1

Con immunoterapia la mortalità per cancro al colon è  meno 40%

Lo  rivela lo studio presentato  al Congresso della Società Americana di Oncologia Clinica (ASCO).L’immunoterapia ha ridotto il rischio di progressione della malattia o morte del 40% nei pazienti con tumore al colon retto metastatico e con mutazioni geniche, con prognosi infausta, che in Italia sono circa 1000 ogni anno. DottNett 1 giugno 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31028/con-immunoterapia-la-mortalita-per-cancro-al-colon-e-40-/?tag=10921471340&tkg=1&cnt=2

LA SELEZIONE DEGLI ARTICOLI DI MAGGIO 2020

Test sierologici più veloci, economi e precisi: la scoperta dell’Università di Bologna

Il nuovo meccanismo è stato individuato, scrive l’Agi, da un gruppo di ricerca guidato da studiosi dell’Università di Bologna.La novità – basata sulla tecnica dell’elettrochemiluminescenza (Ecl) – è applicabile anche ai test sierologici pensati per individuare la presenza di anticorpi contro il coronavirus Sars-Cov-2. Ed è destinata ad avere un’applicazione industriale, anche grazie al coinvolgimento nello studio di due aziende leader nel settore della diagnostica e delle tecnologie: la tedesca Roche Diagnostic e la giapponese Hitachi High Tech. blizquotidiano.it 30 maggio 2020 https://www.blitzquotidiano.it/salute/test-sierologici-veloci-economici-3192707/

Malattia di Huntington, da una proteina il primo segnale

E’ stato pubblicato su Lancet Neurology uno studio condotto dallo University College di Londra, I primi cambiamenti cerebrali causati dalla malattia di Huntington possono nascere anche 24 anni prima che si manifestino i sintomi clinici. DottNet 28 maggio 2020 https://www.dottnet.it/articolo/31022/malattia-di-huntington-da-una-proteina-il-primo-segnale/?tag=10921078077&tkg=1&cnt=2

Età, sesso e dipendenza dal fumo influenzano recettori degli oppioidi nel cervello

Tre fattori, l’età, il sesso, e la dipendenza dal fumo, influenzano la funzione del recettore degli oppioidi nel cervello secondo uno studio realizzato da ricercatori del Centro nazionale PET Turku in Finlandia. I ricercatori hanno scoperto che questi tre fattori vanno infatti ad influenzare la densità del recettore μ-oppioide nel cervello. notiziescientifiche.it 28 maggio 2020 https://notiziescientifiche.it/eta-sesso-e-dipendenza-dal-fumo-influenzano-recettori-degli-oppioidi-nel-cervello/

Tumori, in Italia sopravvivenza più alta in Ue ma meno risorse per screening

In Italia la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi “presenta tassi più alti rispetto alla media europea nei tumori più frequenti, ma ci sono meno risorse per gli screening”. A fare il punto in una conferenza online è l’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) in occasione del Congresso della Società americana di oncologia medica (Asco), in programma da domani 29 maggio fino al 31 in forma virtuale per l’emergenza Covid-19, e non come di consuetudine a Chicago. L’Aiom lancia un grande programma per l’adesione agli screening. Adnkronos 28 maggio 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/05/28/tumori-italia-sopravvivenza-piu-alta-meno-risorse-per-screening_QU5Xj1l1rUY5p7RMurQ43J.html

Ministero salute, attenzione a integratori con Yohimbina

Attenzione agli integratori alimentari brucia grassi che contengono Yohimbina, sostanza farmacologicamente attiva, che può avere “serie ripercussioni sulla salute”. A comunicarlo è il ministero della Salute con un avviso pubblicato sul portale web, in cui si sottolinea che “questi integratori non sono registrati in Italia ma risultano venduti attraverso numerosi siti web”. Ansa 28 maggio 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/05/28/ministero-salute-attenzione-a-integratori-con-yohimbina_3391eaaa-e617-4f7a-8960-682c166706c9.html

“Defeat Diabetes”, progetto di social responsibility di Novo Nordisk per sconfiggere il diabete

Sconfiggere il diabete, offrire l’accesso a basso costo alle cure ai pazienti vulnerabili di ogni Paese e garantire che nessun bambino perda la vita a causa del diabete tipo 1: sono gli obiettivi a lungo termine di ‘Defeat Diabetes’, il nuovo progetto di social responsibility lanciato dall’azienda farmaceutica danese Novo Nordisk, leader mondiale nella produzione di insulina, nell’emergenza sanitaria globale causata dalla pandemia legata al virus Sars-Cov-2. Adnkronos 27 maggio 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/05/27/defeat-diabetes-progetto-social-responsability-novo-nordisk-per-sconfiggere-diabete_ux4XrqBXBrZ5CffZy2c3DP.html

Emicrania. “Patologia socialmente impattante, ma ancora poco riconosciuta”. Il quaderno della Fondazione The Bridge

La patologia ha conseguenze spesso invalidanti su chi ne soffre, e ciò rende rilevante il suo impatto economico; si stima che in Europa l’impatto economico dell’emicrania sul sistema sanitario e sulla società si aggiri attorno a 27 miliardi di euro annui. Obiettivo del Quaderno è evidenziare in modo critico le diverse problematiche e volgerle in termini propositivi come spunti di riflessione.   quotidianosanita 28 maggio 2020    SCARICA IL QUADERNO

http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=85678&fr=n

Tumori, svelato il segreto delle metastasi

Due studi italiani condotti da un team di scienziati guidato da Vincenzo Costanzo all’Ifom (Istituto Firc di oncologia molecolare) e all’università Statale di Milano. I risultati suggeriscono che “il cancro metastatico origina dalla riattivazione dei meccanismi dello sviluppo embrionale e placentare”, e gettano “le basi conoscitive per aiutare lo sviluppo di nuove terapie basate sulle risposte immunitarie contro i tumori”. Adnkronos 26 maggio 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/05/26/tumori-svelato-segreto-delle-metastasi_oaU8AmjfJOzVKmalvABNiI.html

Le persone con demenza sono ad alto rischio di sviluppare una grave infezione da Covid-19

Secondo un recente studio le persone che posseggono una condizione genetica che li espone alla demenza hanno maggiori probabilità di contrarre il Covid-19. Lo studio è stato condotto su larga scala e ha dimostrato in modo piuttosto efficiente quella che prima era solo un’ipotesi.  Gli scienziati hanno riscontrato un dato inequivocabile, i soggetti europei partecipanti con due copie difettose del gene APOE hanno maggiori probabilità di contrarre il virus. Quotidianpost.it 27 maggio 2020 https://www.quotidianpost.it/le-persone-con-demenza-sono-ad-alto-rischio-di-sviluppare-una-grave-infezione-da-covid-19/

Il diabete triplica il rischio cancro. Possibilità demenza a +60%

Il rapporto pubblicato oggi dal Baker Heart and Diabetes Institute di Melbourne che mette in evidenza nuovi legami tra la malattia e altre gravi patologie correlate.Chi soffre di diabete tipo 2 ha un rischio triplo di contrarre alcune delle più letali forme di cancro, rispetto alla popolazione generale, e fino al 60% maggiore di demenza vascolare. DottNett 25 maggio 2020 https://www.dottnet.it/articolo/30977/il-diabete-triplica-il-rischio-cancro-possibilita-demenza-a-60-/?tag=10918404597&tkg=1&cnt=1

Sclerosi multipla: trapianto staminali su 15 malati

Per la prima volta al mondo sono stati trattati tutti i 15 pazienti reclutati con questo trattamento sperimentale della malattia con il trapianto di cellule staminali cerebrali umane.”Si apre la porta ad una speranza concreta contro la sclerosi multipla secondaria progressiva, la forma più grave”. Sono parole di cauto ottimismo, anche se è ancora troppo presto per trarre conclusioni definitive, quelle dello scienziato Angelo Vescovi. DottNet 15 maggio 2020 https://www.dottnet.it/articolo/30976/sclerosi-multipla-trapianto-staminali-su-15-malati/?tag=10918404597&tkg=1&cnt=2

Urologi online contro i tabù, al via i ‘Siu Talks’

Autismo. Iss: “Potenziali effetti benefici da farmaco Fingolimid usato per la sclerosi multipla”

Se soffri di emicrania o cefalea hai diritto all’invalidità? Cosa bisogna fare per ottenere il riconoscimento dalla Legge e beneficiare dei trattamenti assistenziali previsti? Vediamo di seguito come vengono considerate la cefalea o l’emicrania in ragione del riconoscimento di invalidità. proiezionidiborsa.it 19 maggio 2020 https://www.proiezionidiborsa.it/se-soffri-di-emicrania-o-cefalea-hai-diritto-allinvalidita/

Cellule umane hackerano il Covid 19, scoperta italiana

Studio dell’Istituto di fisiologia clinica del Cnr e dell’Ispro in collaborazione con l’università di Firenze Clamorosa scoperta tutta italiana: le cellule umane hackerano il Codiv19. WebMagazin 24 19 maggio 2020 https://www.webmagazine24.it/cellule-umane-hackerano-il-codiv19-scoperta-italiana/#utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=cellule-umane-hackerano-il-codiv19-scoperta-italiana

L’Rna è arma e bersaglio per la lotta alle malattie neurodegenerative

 

L’Rna diventa arma e bersaglio, al tempo stesso, nella lotta ad alcune malattie neurodegenerative.  Un problema che, con il progressivo invecchiamento della popolazione, è diventato una priorità per la salute pubblica a livello mondiale. Il meccanismo, che si inserisce nella vasta ricerca scientifica internazionale sulle terapie geniche, ha ottenuto la concessione di un brevetto valido in Europa e negli Stati Uniti d’America. DottNet 18 maggio 2020 https://www.dottnet.it/articolo/30909/l-rna-e-arma-e-bersaglio-per-la-lotta-alle-malattie-neurodegenerative-/?tag=10913372380&tkg=1&cnt=1

Agopuntura efficace nel distress post-prandiale

 

 

 

 

 

Oggi su fb il prof. Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, ha risposto ad alcune delle domande più frequenti che gli sono state rivolte dai suoi lettori (ovviamente per il jogging occorre sempre mantenere la distanza interpersonale di sicurezza). Liguria notizie.it 10 maggio 2020 https://www.ligurianotizie.it/bassetti-aria-condizionata-non-trasmette-covid-19-no-mascherine-per-jogging/2020/05/10/382962/#respond

Coronavirus, lo studio: temperature e latitudine non influiscono su Covid-19

Cattive notizie per chi spera nell’effetto dell’estate per spegnere la pandemia. La temperatura e la latitudine non sembrano essere associate alla diffusione di Covid-19, almeno secondo uno studio pubblicato sul ‘Canadian Medical Association Journal’. Adnkros  8 maggio 2020 https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2020/05/08/studio-temperature-latitudine-non-influiscono-sul-virus_PPzqVPJR1TRoi8RS092SuJ.html

La dieta mediterranea “scudo” contro i calcoli renali: riduce il rischio del 28%

La rivista Lancet Neurology ha recentemente pubblicato uno studio che ha valutato l’impatto di nusinersen nella più grande coorte di pazienti adolescenti e adulti affetti da atrofia muscolare spinale (SMA). Per la prima volta, ricercatori indipendenti, il Dott. Tim Hagenacker e il Prof. Kleinschnitz dell’Ospedale Universitario di Essen, e i colleghi di altri nove centri neuromuscolari in Germania, hanno redatto una pubblicazione sulla loro esperienza di pratica clinica nella SMA a esordio tardivo in una vasta popolazione di pazienti. Osservatorio Malattie Rare 7 maggio 2020 https://www.osservatoriomalattierare.it/malattie-rare/sma-atrofia-muscolare-spinale/16032-sma-nuovi-dati-sui-benefici-di-nusinersen-negli-adulti

Yoga molto utile per emicranie e per ridurre relativi farmaci

Lo yoga può rivelarsi molto utile per trattare l’emicrania, a volte più efficientemente anche dei soli farmaci, secondo uno studio pubblicato su Neurology. Secondo i ricercatori, la pratica dello yoga può essere d’aiuto per far sì che il mal di testa si verifichi meno spesso, sia meno doloroso e duri di meno. notizie scientifiche.it 7 maggio 2020 https://notiziescientifiche.it/yoga-molto-utile-per-emicranie-e-per-ridurre-relativi-farmaci/

Fase 2? Psicologi: “Sindrome guardiano del faro in agguato”

Parte la fase 2, la vita lentamente si rimette in moto, ma fuori da casa non c’è più ciò che avevamo lasciato due mesi fa ma una realtà diversa e per tutti nuova. E su molti italiani è in agguato la “‘sindrome del guardiano del faro’, quel personaggio un po’ romanzato, che vive per mesi isolato dal mondo, non più abituato a relazioni sociali e capace di controllare tutto dal suo punto di osservazione”. Adnkros 4 maggio 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/05/04/fase-psicologi-sindrome-guardiano-del-faro-agguato_kCdbc8Gc0vt1n68CyEtCWJ.html

Puglia, al via sperimentazione con plasma guariti

La Regione Puglia avvia la sperimentazione per la immunoterapia passiva con plasma raccolto da pazienti guariti da infezione Covid-19. L’Azienda Ospedaliera – Università di Padova ha confermato la collaborazione con la Regione Puglia per la determinazione del titolo di anticorpi neutralizzanti anti-Sars-CoV-2 sui campioni di sangue di pazienti guariti. Adnkronos, 5 maggio 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/05/05/puglia-via-sperimentazione-con-plasma-guariti_P3tpXRtG8a07pou9tXkVEI.html

Giornata mondiale Igiene delle mani. Iss: “Ecco come lavarle e quali sono gli errori più comuni”

Si celebra oggi la giornata che quanto mai in questa emergenza Covid 19 è importante per richiamare l’attenzione sulla corretta igiene delle mani. Dall’Istituto superiore di sanità anche un video e due infografiche. quotidianosanità.it  5 maggio 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=84852&fr=n

“Il 62% degli italiani vuole un supporto per tornare alla normalità. E nelle coppie raddoppia il disagio”. L’indagine dell’Ordine degli psicologi

Questi i dati di una nuova indagine sulla popolazione italiana condotta dall’Istituto Piepoli per il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP). Lazzari: “Siamo molto preoccupati, perché a fronte di questo bisogno così chiaro, le risposte tardano ad arrivare”. Quotidianosanità.it 2 Maggio 2020 http://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=84789&fr=n

Come ripensare il sistema sanitario dopo questa pandemia

Ormai è assodato che il COVID 19 ha mostrato la necessità di ridisegnare in modo generativo il Sistema Sanitario Nazionale. Qui proponiamo alla luce di alcuni apprendimenti derivanti dalla pandemia quali sono le questioni centrali per ripensare il Sistema Sanitario per il tempo che verrà. Si tratta di ripensare o rilanciare alcuni caratteri che già aveva in sé il nostro sistema sanitario ma che le politiche di austerity di questi decenni e il modello imperante di politiche genuflesse al new public management degli ultimi annihanno di fatto stravolto. quotidianosanità 3 maggio 2020 http://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=84802&fr=n

Demenze senili: così l’«home training» può diventare una cura anche dentro le famiglie

È una strategia di riabilitazione cognitiva che prevede esercizi cognitivi che il paziente con demenza può svolgere a casa con l’aiuto della badante e dei familiari. Il Sole 24 ore, 1 maggio 2020 https://www.ilsole24ore.com/art/demenze-senili-cosi-l-home-training-puo-diventare-cura-anche-dentro-famiglie-ADhBXtN

Roma, eccezionale intervento con magneti al Policlinico Gemelli

Riaperto con un metodo innovativo il dotto biliare di un paziente con una condizione clinica molto difficile, già sottoposto a due trapianti di fegato. L’eccezionale intervento (prima volta in Europa e in America) al tempo dell’emergenza Covid-19 effettuato con successo da una equipe multidisciplinare di endoscopisti e radiologi interventisti della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs coordinata da Guido Costamagna. Adnkronos, 2 maggio 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/05/02/roma-eccezionale-intervento-con-magneti-policlinico-gemelli_r9gP5ZK5gLlarQRYG3qVAK.html

 

Coronavirus, scoperto test che identifica i positivi prima che mostrino i sintomi

Alcune patologie come l’edema cerebrale o i gliomi potrebbero essere più facili da interpretare grazie a una scoperta italo-americana.
Nel lavoro pubblicato sulla rivista Faseb Journal, infatti, i ricercatori dell’Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività (Cnr-Isof) e dell’Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati (Cnr-Ismn) del Consiglio nazionale delle ricerche di Bologna, in collaborazione con le Università di Bari, di Bologna e di Vanderbilt, hanno dimostrato che un lampo di luce laser infrarosso di soli 8 millesimi di secondo può modulare la funzione degli astrociti, la cui funzione principale è quella di sensori e controllori della composizione e delle caratteristiche dello spazio extracellulare cerebrale.Italiasalute.it, 27 Aprile 2020 http://www.italiasalute.it/4819/pag2/Infrarossi-per-studiare-astrociti-e-l’edema-cerebrale.html

 

Coronavirus: l’ossitocina, ormone dell’amore, può contrastare la malattia

Studio pubblicato su Clinical Neuropsychiatry. Prof.ssa Donatella Marazziti, psichiatra e responsabile ricerche della Fondazione BRF: “L’ossitocina è un potente antinfiammatorio sistemico che, al contrario dei glucocorticoidi, non deprime il sistema immunitario, e stimola i linfociti e i processi riparativi dell’organismo”. Insalutenews.it 24 Aprile 2020 https://www.insalutenews.it/in-salute/coronavirus-lossitocina-ormone-dellamore-puo-contrastare-la-malattia/

Covid-19, gli anticorpi che ‘riapriranno’ l’Italia. Verso la Fase 2 con la patente d’immunità

Prof. Maurizio Sanguinetti, Direttore del Dipartimento Scienze di laboratorio e infettivologiche del Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS e Ordinario di microbiologia, Università Cattolica del Sacro Cuore: “I test sierologici, opportunamente validati, saranno preziosi a fini epidemiologici, consentiranno cioè di capire quale parte della popolazione ha sviluppato un’immunità contro il coronavirus”. Insalutenews.it 24 Aprile 2020 https://www.insalutenews.it/in-salute/covid-19-gli-anticorpi-che-riapriranno-litalia-verso-la-fase-2-con-la-patente-di-immunita/

Coprimaniglie e divisori, i gadget contro il virus

La primavera è arrivata e con essa le prime zanzare. Sappiamo che questi insetti, al di là dei fastidi che danno con le loro punture, sono portatori di una serie di virus, batteri o parassiti che possono determinare malattie più o meno gravi: pensiamo alla malaria, all’infezione da virus Zika o alla febbre gialla. Da qui i dubbi: sono anche vettori del coronavirus? E’ possibile che il virus si trasmetta dopo che una zanzara punga un individuo infetto e in seguito uno sano, analogamente a ciò che succede con altre malattie? “Anche se al momento non ci sono ancora prove scientifiche a riguardo, possiamo escluderlo“, risponde Elena Azzolini della direzione medico sanitaria dell’Irccs Humanitas di Rozzano, alle porte di Milano. Adnkronos,22 Aprile 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/04/22/coronavirus-punture-zanzara-pericolose-nessuna-evidenza_CgTumfLZf6hd7akZycFv9I.html

Coronavirus:pronti i robot fai-da-te da usare negli ospedali

Un aspirapolvere robotico, un piedistallo e due tablet, più un software liberamente accessibile e l’assistenza tecnica dei maker: sono stati realizzati così i robot fai-da-te da mille euro che si stanno sperimentando in tre ospedali italiani, per permettere ai pazienti in isolamento per Covid-19 di comunicare con i familiari e ai medici di fare consulti a distanza. L’iniziativa è dell’Iit (Istituto italiano di tecnologia) di Genova in collaborazione con la Maker Faire nell’ambito del progetto LHF-Connect. Ansa, 24 Aprile 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/04/24/coronaviruspronti-i-robot-fai-da-te-da-usare-negli-ospedali_3306a46d-85d7-4f2a-b956-882ebef25926.html

Tumore tiroideo, età e progressione

Coronavirus. Nasce il primo database sui pazienti reumatologici

La Covid-19 Global Rheumatology Alliance ha l’obiettivo di raccogliere dati su come il virus colpisce i pazienti con malattie reumatiche. “Il nostro obiettivo principale è quello di fornire regolarmente dati ai medici tramite il nostro sito per aiutarli a prendere decisioni informate su questa popolazione di pazienti”, dice Milena Gianfrancesco, della University of California di San Francisco. quotidianosanità.it, 23 Aprile 2020 http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=84454&fr=n

Covid-19: ottenuti due farmaci su misura per batterlo

Sono molecole progettate per bloccare l’enzima proteasi. Si aggiungono alle due che erano state ottenute nel marzo scorso: una in Germania e l’altra in Olanda. DottNett, 22 Aprile 2020 https://www.dottnet.it/articolo/30669/covid-19-ottenuti-due-farmaci-su-misura-per-batterlo/?tag=10896445349&tkg=1&cnt=2

Il 25% dei lavoratori in Italia non è sottoposto a sorveglianza sanitaria. L’ultimo rapporto dell’Ispettorato nazionale del lavoro

Un lavoratore su 4 nel nostro Paese non viene sottoposto a Sorveglianza Sanitaria in materia di salute e sicurezza sul lavoro, uno su tre è esposto alla mancata adozione di misure generali di sicurezza, mentre uno su cinque non riceve la formazione e l’informazione adeguata e obbligatoria che il datore di lavoro è tenuto ad assicurare ai propri dipendenti. quotidianosanita.it, 22 Aprile 2020 http://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=84369&fr=n

Cambiare il metabolismo per bloccare la crescita dei tumori

Due gruppi di ricercatori delle università di Padova e Pavia hanno individuato un metodo per inibire il movimento della proteina TRAP1, coinvolta nel metabolismo delle cellule tumorali. Un metabolismo alterato, come quello delle cellule tumorali, può in linea di principio essere bloccato in modo da colpire il tumore in modo selettivo, in altre parole togliendogli il carburante per crescere. Le Scienze, 21 Aprile 2020 https://www.lescienze.it/news/2020/04/21/news/cambiare_il_metabolismo_per_bloccare_la_crescita_dei_tumori-4716461/?rss&refresh_ce

Giornata nazionale della Salute della donna

attivo un Numero Verde per i quesiti delle donne italiane

L’emergenza sanitaria da Coronavirus non ferma comunque le attività 2020. Da oggi, infatti, è attivo il Numero Verde gratuito 800189441, la cui attivazione è stata resa possibile grazie ad AIDM (Associazione Italiana Donne Medico) e FISM (Federazione delle Società Medico-Scientifiche Italiane): un call center formato da 100 dottoresse e dedicato a rispondere ai quesiti di tutte le donne del nostro Paese. Quotidino sanità.it, 22 Aprile 2020 http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=84335&fr=n

Arriva l’app Io per i servizi Pa, aggancio alla “Fase 2”

Con un bottone digitale si potrà accedere a tutti i servizi della Pa: dal pagamento delle tasse, all’iscrizione scolastica, ai risultati dell’analisi del sangue. DottNet, 20 Aprile 2020 https://www.dottnet.it/articolo/30646/arriva-l-app-io-per-i-servizi-pa-aggancio-alla-fase-2-/?tag=10895166733&tkg=1&cnt=4

Post lockdown, ansia e depressione per una persona su tre

Mencacci, potrebbe essere pesante il bagaglio che ci porteremo dietro dal punto di vista della sofferenza psicologica nel post lockdown: il 30-35% delle persone, secondo dati internazionali e delle prime ricerche in Italia, oltre che osservazionali, avranno o hanno riferito di avere sintomi correlati all’isolamento come ansia, insonnia, aspetti da stress post traumatico e in percentuale più bassa disturbi depressivi. DottNet, 20 Aprile 2020 https://www.dottnet.it/articolo/30647/post-lockdown-ansia-e-depressione-per-una-persona-su-tre/?tag=10895166733&tkg=1&cnt=3

Coronavirus e contagio da superfici, studio tedesco: “Rischio al supermercato è basso”

Il contagio da superfici del coronavirus secondo i ricercatori di Bonn non è impossibile, ma è una pratica molto difficile, come riferisce Streeck: “Abbiamo raccolto campioni dalle maniglie delle porte, dai telefoni, dalle toilette, ma non è stato possibile coltivare il virus in laboratorio partendo dal materiale preso con quei tamponi”. biltzquotidiano.it https://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/coronavirus-contagio-superfici-studio-tedesco-supermercato-3177003/

Come lo stress modifica il cervello | Biologia

Un nuovo studio pubblicato dallo staff del prof. Si-Qiong June Liu e  apparso sul Journal of Neuroscience ha indagato più approfonditamente le motivazioni di queste modificazioni. Per farlo i ricercatori hanno usato un modello murino. I ricercatori hanno visto che anche un singolo evento stressante può causare dei cambiamenti in maniera molto rapida che riguardano soprattutto gli astrociti. Lo stress ha fatto sì che i rami degli astrociti si allontanassero dalle sinapsi, gli spazi attraverso i quali le informazioni vengono trasmesse da un neurone all’altro, disturbando così il funzionamento cerebrale. Tuttotek.it, 18 Aprile 2020 https://www.tuttotek.it/scienze/come-lo-stress-modifica-il-cervello-biologia

Il partner perfetto? Dipende dall’odore

 

Riconoscimento a un progetto di ricerca dell’Università di Torino. Come trovare il partner perfetto? Tutto dipende dal suo odore. È questione di imprinting, meccanismo di apprendimento precoce e istintivo utilizzato per imparare i caratteri (visivi, olfattivi, acustici) degli individui da cui si è allevati.  In molte specie animali le memorie delle caratteristiche olfattive e acustiche degli individui familiari acquisite nella giovane età serviranno – da adulti – per la scelta del partner, favorendo dove possibile l’accoppiamento con individui non familiari. La Stampa, 18 Aprile 2020 https://www.lastampa.it/torino/2020/04/18/news/il-partner-perfetto-dipende-dall-odore-1.38733815

A Roma il test sierologico veloce per il coronavirus:8 minuti 3 gocce di sangue

Tre gocce di sangue e otto minuti di attesa. Sono queste le modalità e i tempi in cui viene svolto il test sierologico veloce sperimentato in Italia dal Dipartimento Malattie infettive del Policlinico Universitario Tor Vergata, dall’Istituto Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani e dal Presidio Sanitario Casilino di proprietà di Medica Group. Si tratta di un esame basato su un sistema immuno-cromatografico fluorescente per la ricerca specifica del sangue di due anticorpi: IgM e IgG, prodotti nella fase iniziale dell’infezione. Fanpage.it 17 Aprile 2020 https://roma.fanpage.it/a-roma-il-test-sierologico-veloce-per-il-coronavirus-8-minuti-e-3-gocce-di-sangue/

Anti-coronavirus: il “riposizionamento” di farmaci esistenti dà frutti eccezionali

Un farmaco chiamato auranofin, approvato per il trattamento dell’artrite reumatoide, inibisce efficacemente la SARS-CoV-2 in condizioni di laboratorio, come descritto in un nuovo studio condotto dai ricercatori della Georgia State University. Auranofin è un composto chimico che contiene atomi d’oro. Pertanto è anche noto come composto crisorganico. Medicomunicare magazine , 18 Aprile 2020. https://www.medicomunicare.it/2020/04/18/anti-coronavirus-la-strategia-di-riposizionamento-di-farmaci-esistenti-da-frutti-eccezionali/

Covid-19, non c’è associazione tra clima ed epidemia?

La diffusione del virus SARS-CoV-2 può essere influenzata dalle condizioni climatiche? Una questione che potrebbe avere un peso importante nell’andamento della pandemia che ha provocato un’emergenza planetaria. La speranza, almeno nei paesi dell’emisfero settentrionale, è che l’arrivo dell’estate possa fermare o rallentare drasticamente l’epidemia. Questa ipotesi si fonda su ricerche che dimostrano che il virus della SARS e altri virus influenzali sopravvivono solo in determinate condizioni di temperatura. Medicopaziente.it 13 Aprile 2020 https://medicoepaziente.it/2020/covid-19-non-ce-associazione-tra-clima-ed-epidemia/

Studio preliminare rileva la prima mutazione significativa del coronavirus

Analizzando le sequenze geniche di 106 campioni virali estratti da pazienti in tutto il mondo, un team di ricerca internazionale guidato da scienziati australiani ha scoperto la prima mutazione “significativa” del coronavirus SARS-CoV-2, associata alla sua capacità di legarsi al recettore ACE2 delle cellule umane. I risultati della ricerca devono ancora essere sottoposti a revisione paritaria, dunque da confermare. Fanpage.it 17 Aprile,2020 https://scienze.fanpage.it/studio-preliminare-rileva-la-prima-mutazione-significativa-del-coronavirus/

Sindrome da stanchezza cronica: con il giusto supporto, lo studio e l’Università sono possibili

Fondamentale la collaborazione tra scuola, famiglia e associazioni: a testimoniarlo è la storia di Giordano. OMAR Osservatorio Malattie Rare, 16 Aprile, 2020 https://www.osservatoriomalattierare.it/malattie-rare/stanchezza-cronica-sindrome-da/15946-sindrome-da-stanchezza-cronica-con-il-giusto-supporto-lo-studio-e-l-universita-sono-possibili

Coronavirus in Italia, l’Oms accusa: “Un massacro nelle Rsa”

“Un massacro”. Così Ranieri Guerra dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) definisce quanto è accaduto e sta ancora accadendo agli anziani colpiti da Covid 19 nelle Residenze sanitarie assistenziali (Rsa) in Italia. Un atto d’accusa da chi è anche consulente del ministro della Salute, ma che come direttore generale aggiunto dell’Oms chiede conto proprio al governo di “cosa è successo e come mai”. Repubblica, 16 Aprile 2020 https://www.repubblica.it/cronaca/2020/04/16/news/coronavirus_in_italia-254145757/

 

L’attività fisica migliora l’attenzione più dei videogiochi d’azione

L’attività fisica batte i videogiochi, non d’azione, nel potenziamo dell’attenzione. Lo rivela lo studio del Dipartimento di Psicologia di Milano-Bicocca pubblicato sulla rivista ‘Quarterly Journal of Experimental Psychology’. Adnkronos, 14 Aprile 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/04/14/attivita-fisica-migliora-attenzione-piu-dei-videogiochi-azione_hE8co05DiN1yGjPJrYmhdL.html

CORONAVIRUS: allergie bimbi in tempi di Covid-19, al via indagine fra pediatri

Primavera, tempo di allergie. Anche se dimenticate, a causa della pandemia da coronavirus, sono sempre in agguato: colpiscono, infatti, quasi 1 bambino su 2. Come cambiano le allergie respiratorie ai tempi del coronavirus? È la domanda che si è posta l’Osservatorio Paidòss da cui nasce la prima indagine italiana, in collaborazione con Sanità In-Formazione, al via da oggi e che coinvolge circa 7mila pediatri in tutta Italia. Adnkronos, 14 Aprile 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/04/14/coronavirus-allergie-bimbi-tempi-covid-via-indagine-fra-pediatri_5R887dviCiJcgsntWdqYRO.html

 

Covid-19, dopo la malattia siamo protetti contro il virus?

Il tema della reinfezione è tornato pochi giorni fa sotto i riflettori, dopo che la Corea del Sud ha riferito che 91 pazienti con coronavirus dichiarati guariti sono risultati positivi . Il Sole 24 ore, 14 Aprile 2020 https://www.ilsole24ore.com/art/covid-19-la-malattia-siamo-protetti-contro-virus-ADw5Q9J?refresh_ce=1

Coronavirus: scoperta a Napoli la molecola che può uccidere il virus, i dettagli

Protagonisti la Prof. farmacologa della Vanvitelli Annalisa Capuano e la molecola gabesato mesilato già contenuta in un medicinale che serve a contrastare la pancreatite acuta. Ad annunciare la notizia la stessa Capuano (che ha collaborato insieme al collega Giorgio Recagni, ordinario a Milano e presidente della Società italiana di Farmacologia) in un’intervista rilasciata a La Repubblica.Tale molecola può agire su tre fronti: “La prima fase è caratterizzata dalla viremia, – ha dichiarato la Capuano – quando il virus inizia a replicarsi e che, però, può decorrere in maniera favorevole. La seconda arriva se l’organismo non ce la fa a contrastare la replicazione virale“.  Salernonotizie.it, 14 Aprile 2020  https://www.salernonotizie.it/2020/04/14/coronavirus-scoperta-a-napoli-la-molecola-che-puo-uccidere-il-virus-i-dettagli/

Nuove bevande probiotiche dal pane e dalla birra: dalla ricerca, per evitare gli sprechi quotidiani

 Mamma contagiata in sala parto, il neonato nasce ed è negativo al test

Ha scoperto di essere stata contagiata dal coronavirus quando ormai era giunta al termine della gravidanza e non mancavano che pochi giorni alla nascita del suo bambino. Il primo caso nella Marca di una donna che sta per diventare mamma risultata positiva al Covid-19 è stato registrato alla fine di marzo nell’ospedale di Montebelluna. La donna ha dato alla luce un bambino perfettamente in salute, risultato negativo al test per il coronavirus. Il Covid-19, insomma, non è passato dalla mamma al figlio. Il Gazzettino.it, 12 Aprile 2020 https://www.ilgazzettino.it/nordest/treviso/coroanvirus_neonati_contagio_sala_parto_montebelluna-5168268.html

 Coronavirus quando riaprono le scuole? Locatelli (Css): “Meglio a settembre”

Riaprire senza far riesplodere l’epidemia da coronavirus e’ “situazione critica e delicata”. Lo ha detto il professor Franco Locateli, presidente del Consiglio superiore di sanita’, intervenendo a ‘che Tempo che fa’. Per Locateli lo studio di sierovalenza “e’ assolutamente fondamentale” per acquisire informazioni su quanta popolazione abbia acquisito anticorpi. Affaritaliani.it, 12 Aprile 2020 https://www.affaritaliani.it/cronache/coronavirus-locatelli-riaprirei-scuole-a-settembre-665692.html?ref=ig

Covid-19, il virus si sposta in autostrada: la ricerca del Politecnico di Milano

Il Coronavirus si diffonde viaggiando in autostrada. E’ l’ipotesi di Marino Gatto, del Politecnico di Milano, autore di uno studio in via di pubblicazione che ricostruisce la mappa del contagio di Covid-19 nel nostro Paese. Dalla pianura Padana alla Liguria, poi in Toscana e in Emilia: il coronavirus potrebbe essersi mosso velocemente viaggiando sui percorsi delle ferrovie e delle autostrade. E’ per questo motivo che la mobilità resta un elemento cruciale, da valutare attentamente anche in vista della cosiddetta “Fase 2”. Viagginew.com, 12 Aprile 2020 https://www.viagginews.com/2020/04/12/covid19-virus-sposta-autostrada-ricerca-politecnico-milano/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=covid19-virus-sposta-autostrada-ricerca-politecnico-milano

Emdr: 130 progetti operativi per la gestione psicologica del COVID-19


Non solo salute fisica. Sono ben 130 i progetti e le iniziative che l’Associazione Emdr Italia ha reso operativi per la gestione di Covid-19. Adnkronos, 10 Aprile 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/04/10/emdr-progetti-operativi-per-gestione-psicologica-del-covid_RfNYJDSb5v7MCOC07Q8JZJ.html

Smettere di fumare? Il COVID-19 potrebbe darne un buon motivo. Ecco come

Un nuovo studio pubblicato sull’European Respiratory Journal nell’aprile 2020 rivela che le persone con polmoni danneggiati dal fumo e quelli con malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) hanno probabilmente un livello più elevato dell’enzima II che converte l’angiotensina (ACE2). Questa molecola si trova sulla superficie delle cellule polmonari ed è il punto di attacco dell’agente COVID-19, il virus SARS-CoV-2 che corre attualmente in tutto il mondo e ha già causato oltre 100.000 morti. Medicomunicare, 11 Aprile 2020 https://www.medicomunicare.it/2020/04/11/smettere-di-fumare-il-covid-19-potrebbe-darne-un-buon-motivo-ecco-come/

Coronavirus, positivi i test sugli animali per il vaccino italiano

Sono stati definiti incoraggianti dagli stessi ricercatori i risultati dei primi cinque esami preclinici per il vaccino italiano contro il coronavirus. Il medicinale, al momento in via di sviluppo da parte dell’azienda farmaceutica romana Takis, ha infatti superato gli test sugli animali inducendo in questi ultimi una forte produzione di anticorpi che se accertata da ulteriori test potrà costituire la chiave di volta per una prossima sperimentazione umana del vaccino.Notizie.it, 11 Aprile 2020   https://www.notizie.it/salute-benessere/2020/04/11/coronavirus-vaccino-italiano-test-animali/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+reset+%28Reset+Italia%29

Coronavirus, scoperto il motore che permette al virus

di moltiplicarsi

I risultati della scoperta, pubblicati su Scienze, potrebbero aiutare i ricercatori a sviluppare farmaci mirati contro il Covid-19. I dettagli dello studio https://www.newnotizie.it/2020/04/10/coronavirus-scoperto-motore-permette-virus-moltiplicarsi/ New Notizie, 10 Aprile 2020

CORONAVIRUS, LO STUDIO: “SMOG LEGATO AD AUMENTO MORTALITA’ COVID-19”

“Un piccolo aumento dell’esposizione a lungo termine al particolato Pm2.5 porta a un grande aumento del tasso di mortalità da Covid-19“. A indicare una correlazione fra inquinamento atmosferico e aumento delle morti per nuovo coronavirus è uno studio condotto da ricercatori dell’università di Harvard negli Usa, non ancora pubblicato e disponibile al momento in versione pre-print., Adnkronos 10 Aprile 2020 https://www.adnkronos.com/salute/2020/04/10/coronavirus-studio-smog-legato-aumento-mortalita-covid_PActIJdhWF1mvzrCu0S6nN.html?refresh_ce

CORONAVIRUS LO STUDIO SCIENTIFICO SUL GRUPPO SANGIUGNO: ECCO CHI RISCHIA DI PIU’

Secondo uno studio scientifico cinese le persone con il gruppo sanguigno 0 (zero) corrono meno rischi di contrarre il coronavirus. La ricerca, pubblicata sul sito di anteprime MedRxiv, e non ancora validata dalla comunità scientifica, riporta ItaliaOggi, ha coinvolto 2.173 pazienti contagiati dal Covid-19 ricoverati in tre ospedali di Wuhan e Shenzhen, e hanno comparato il loro gruppo sanguigno con quello delle persone non infettate dal virus. Libero quotidiano, 10 Aprile 2020 https://www.liberoquotidiano.it/news/scienze-tech/21938076/coronavirus_studio_scientifico_gruppo_sanguigno_zero_meno_rischio.html

IL CORONAVIRUS NON E’ NATO IN LABORATORIO

Sars-Cov-2 è frutto dell’evoluzione naturale degli altri virus della famiglia coronavirus e non di manipolazioni degli scienziati finite fuori dal loro controllo. Ad affermarlo è uno studio sui genomi del nuovo coronavirus e di virus affini pubblicato su Nature Medicine. Italia salute.it, 19 marzo 2020 http://www.italiasalute.it/14332/pag2/Il-coronavirus-non-è-nato-in-laboratorio.html

Inchiesta sull’ospedale di Alzano: da qui il virus si è diffuso

La Procura di Bergamo si muove e apre una indagine sull’ospedale di Alzano Lombardo per far luce su eventuali responsabilità e presunte anomalie nella gestione dei pazienti dopo la scoperta dei primi casi positivi al Coronavirus.  DottNet, 8 Aprile 2020 https://www.dottnet.it/articolo/30539/inchiesta-sull-ospedale-di-alzano-da-qui-il-virus-si-e-diffuso-/?tag=10887054885&tkg=1&cnt=2

Lo stress può limitare nostre capacità di pianificare in anticipo

Una delle caratteristiche più importanti della memoria è quello di permetterci di poterci proiettare all’indietro oppure in avanti nel futuro per pianificare. Tuttavia lo stress psicologico può ostacolare questa nostra capacità e quindi inficiare la nostra efficienza nello sviluppo di piani prendendo decisioni. Notizie Scientifiche.it, 7 Aprile 2020 .https://notiziescientifiche.it/stress-puo-limitare-nostre-capacita-di-pianificare-in-anticipo/

Nuovo nervo sensoriale che collega cervello a intestino scoperto da scienziati

Uno specifico nuovo tipo di nervo sensoriale che termina nell’intestino è stato scoperto da un team di scienziati della Flinders University. Questo nervo sensoriale comunica con il midollo spinale trasmettendo sensazioni quali dolore e disagio al cervello.
La scoperta è importante perché potrebbe portare alla creazione di nuovi farmaci per trattare tutte quelle patologie legate alla comunicazione tra l’intestino e il cervello nonché tutte le disfunzioni correlate, Notizie scientifiche.it, 3 Aprile 2020.https://notiziescientifiche.it/nuovo-nervo-sensoriale-che-collega-cervello-a-intestino-scoperto-da-scienziati/

Covid-19 per trattarlo il plasma del sangue dei guariti

CONTRO l’infezione Covid-19 ancora non abbiamo terapie e non c’è un vaccino. Per questo, gli scienziati di tutto il mondo sono alla ricerca di un trattamento efficace. Fra i percorsi individuati, una strada importante potrebbe essere rappresentata dall’uso, nei malati, del plasma, la parte liquida del sangue, di persone che hanno avuto Covid-19 e sono completamente guarite. Repubblica, 7 Aprile 2020 https://www.msn.com/it-it/salute/medicina/covid-19-per-trattarlo-gli-anticorpi-del-plasma-dei-guariti/ar-BB12gP7c?srcref=rss

Vaccino, comincia la sperimentazione sull’uomo dopo i test sugli animali. A pagare è Bill Gates

Bill Gates  miliardario filantropo. Il vaccino contro il coronavirus in corso di sviluppo da parte dell’azienda biotech americana Inovio è  entrato nella sua fase di sperimentazione sull’uomo. E ciò  grazie al via  libera della Food and Drug Administration (Fda). L’ok ai test, in parte finanziati dalla Bill e Melinda Gates Foundation e dalla Coalition for Epidemic Preparedness Innovations arriva dopo i risultati promettenti  ottenuti nei test sugli animali. Secolo d’Italia 7 Aprile 2020https://www.secoloditalia.it/2020/04/vaccino-comincia-la-sperimentazione-sulluomo-dopo-i-test-sugli-animali-a-pagare-e-bill-gates/

Coronavirus, intelligenza artificiale ‘made in Italy’ per ricerca

Una tecnologia italiana di intelligenza artificiale entra in campo per affiancare i ricercatori di tutto il mondo a caccia delle ‘armi giuste’ contro Covid-19. Adnkronos, 6 Aprile 2020 https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/04/06/coronavirus-intelligenza-artificiale-made-italy-per-ricerca_1DczRz15u3yuwnsy5ZlI2H.html

Coronavirus:l’allerta precoce può passare dalle acque reflue

L’analisi delle acque reflue (quelle che stanno per essere trattate negli impianti di depurazione), può essere utile per rintracciare le malattie infettive e i virus espulsi tramite urine e feci, proprio come nel caso di Sars-Cov-2. E’ quanto si legge in un articolo apparso su Nature che racconta del ritrovamento di Rna di Sars-Cov-2 in diversi impianti di trattamento delle acque nei Paesi Bassi, come avvenuto negli Stati Uniti e in Svezia. Secondo Ana Maria de Roda Husman, ricercatrice di malattie infettive all’Istituto nazionale per la salute pubblica e l’ambiente di Bilthoven, l’analisi delle acque reflue può essere uno strumento di allerta precoce. ANSA , 6 Aprile 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/04/06/coronaviruslallerta-precoce-puo-passare-dalle-acque-reflue_92340656-9a94-4fe6-9b9e-2d980790f4c1.html

Mascherine ‘altruiste’, su web spopola video del chirurgo

Mascherine “altruiste”, “egoiste” e “intelligenti”: il personale tutorial sui dispositivi di protezione per il coronavirus era pensato per la cerchia dei familiari ma in poche ore il video inizialmente condiviso con pochi intimi su WhatsApp diventa oggetto di un tam tam nelle chat e finisce sulle bacheche social con migliaia di condivisioni. Il suo autore, un luminare della chirurgia ortopedica, è diventato così la “star” delle mascherine. ANSA, 5 Aprile 2020https://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2020/04/05/mascherine-altruiste-su-web-spopola-video-del-chirurgo_f6bef519-25dd-4c34-be39-4426d52cc7e7.html?fbclid=IwAR2v1BgjkbcLV4G5xQgk-9eiK1EMz9EaoFeKgVYr5kNbQPmOUNgyrgrSQtw

Coronavirus, il virologo Palù: “Test degli anticorpi non di massa ma mirati”

“Più che test di massa”, i test sierologici per la ricerca degli anticorpi del coronavirus sono test che si fanno su “strati significativi della popolazione”, campioni mirati. Lo ha chiarito il Giorgio Palù, past president della Società europea di virologia e professore emerito di Microbiologia dell’università di Padova, in merito all’utilità di questo strumento nell’emergenza coronavirus.  Intopic, 5 Aprile 2020. http://www.meteoweb.eu/2020/04/coronavirus-virologo-test-degli-anticorpi-mirati/1417880/.  

Coronavirus:Plebani,anticorpi tra 12 e 15 giorni da contagio

Nei primi test sierologici già effettuati all’ospedale di Padova sui pazienti guariti da Covid-19 gli anticorpi del virus sono stati individuati tra il dodicesimo e il quindicesimo giorno dal contagio. Lo afferma, sentito dal ‘Corriere del Veneto’, il prof. Mario Plebani, capo del Dipartimento di Medicina di laboratorio dell’azienda ospedaliera patavina. Con i test, a supporto dell’equipe del prof. Andrea Crisanti, si sta iniziando a studiare quando si sviluppano gli anticorpi protettivi “ottenendo – dice Plebani – una base scientifica che indica il momento in cui possiamo fare il prelievo di sangue per trovare quelli che segnano l’inizio della malattia. ANSA 3 aprile 2020 https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/04/03/coronavirusplebanianticorpi-tra-12-e-15-giorni-da-contagio_1dc2de68-54c2-4176-9420-135ee468bde5.html

Coronavirus, psicologi: “Dipendenza tecnologica e disturbi alimentari in crescita”

Smart working: un italiano su 5 sperimenta malessere: noia, ansia, isolamento e alienazione . Solitudine, disorientamento, senso del vuoto. Tutte queste sensazioni fanno paura, allora come gestire quello che si sta provando in questa emergenza Coronavirus? “Stiamo vivendo un momento molto delicato – spiega la psicoterapeuta Francesca Zazza – la diffusione del Coronavirus ha provocato tanti cambiamenti nella nostra vita, scatenando ansie, preoccupazioni e paure. Provare questi vissuti è naturale.  Pubblicato su RAI news il 24 marzo 2020 https://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Coronavirus-psicologi-dipendenza-tecnologica-e-disturbi-alimentari-in-crescita-6f6e9ba9-ddce-4095-8ca4-50caf0f006d3.html?refresh_ce

Dalla suola delle scarpe alle zampe dei cani, nuove bufale sul virus

Dalla suola delle scarpe alle zampe dei cani, nuove bufale sul virusIl pane fresco o le verdure crude possono essere contaminate da nuovo coronavirus e trasmettere l’infezione a chi li mangia? E la suola delle scarpe o le zampe di animali? Ad analizzare le ‘nuove bufale’ su Covid-10 è. l’Istituto Superiore di Sanità. Pubblicato il 24 marzo 2020 su Oggi Salute htt://www.oggisalute.it/2020/03/dalla-suola-delle-scarpe-alle-zampe-dei-cani-nuove-bufale-sul-virus/

Coronavirus: una macchina per sterilizzare le mascherine

PAVIA, 3 APR – Un’azienda della provincia di Pavia ha progettato una macchina per sterilizzare le mascherine e poterle così riutilizzare in tempi rapidi. La “De Lama”, che ha sede a San Martino Siccomario (Pavia) ed è una ditta leader nella produzione di sterilizzatori per l’industria farmaceutica, ha inviato il prototipo all’ospedale Policlinico San Martino di Genova dove verrà sperimentato. A darne notizia è oggi “il Ticino”, settimanale della Diocesi di Pavia.
La macchina (creata dopo uno studio effettuato da una team di scienziati e tecnici di diverse industrie e università) è in grado di decontaminare anche migliaia di mascherine in un’ora. (ANSA) https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2020/04/03/coronavirus-una-macchina-per-sterilizzare-le-mascherine_3fff9f27-5838-49e5-a768-4b10c28ed7e3.html

Coronavirus, primi risultati promettenti per ‘vaccino su cerotto’

Sembra un cerotto trasparente il candidato vaccino anti-Sars-Cov-2 studiato dagli scienziati della University of Pittsburgh School of Medicine (Upmc). I ricercatori hanno oggi annunciato che i primi test nel modello murino hanno mostrato che il vaccino, somministrato attraverso un cerotto delle dimensioni di un polpastrello, produce anticorpi specifici per il nuovo coronavirus “in quantità ritenute sufficienti a neutralizzarlo”. Il lavoro, pubblicato su ‘EBioMedicine’, rivista pubblicata da Lancet, è il primo studio ad essere pubblicato in seguito a revisione da parte di scienziati di altri istituti e descrive un potenziale vaccino contro Covid-19.Pubblicato il 2 aprile 2020 su Adnkros https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/04/02/coronavirus-primi-risultati-promettenti-per-vaccino-cerotto_JjOEJlUQi2CG8UGJOD0okO.html

Ecco le prime foto del coronavirus lombardo

Arrivano da Milano le prime foto del coronavirus ‘lombardo’. Sono state catturate al microscopio elettronico le prime immagini del virus Sars-CoV-2 isolato nel Laboratorio di Malattie infettive dell’università Statale-ospedale Sacco, coordinato da Massimo Galli e Gianguglielmo Zehender, in collaborazione con l’Anatomia patologica diretta da Manuela Nebuloni del Dipartimento di Scienze biomediche e cliniche Luigi Sacco. Pubblicato il 2 aprile 2020 su Adnkros https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/04/02/ecco-prime-foto-del-coronavirus-lombardo_5lNp9NfpCGDqCj0zK3QFlO.html

Guarita una donna a 102 anni da COVID-19 “nel suo sangue un’arma segreta”

“Quello della signora Lina, guarita a 102 anni da Covid-19 e già tornata a casa dopo due settimane in ospedale, è un caso eccezionale ma non unico. C’è il signor P. di Rimini”, classe 1919, nato ai tempi della Spagnola, “ma ci sono stati anche un paio di casi simili in Cina, come mi hanno confermato dei colleghi cinesi. La mia convinzione è che nel sistema immunitario dei centenari che hanno brillantemente superato l’infezione si celi un’arma: sono meglio attrezzati contro il virus”. Afferma il dott Raffaele de Palma. Pubblicato il 30 aprile 2020 su Adnkronos https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/03/30/guarita-anni-covid-nel-suo-sangue-arma-segreta_ZLOeObKHbS5dPH5XWKDh1L.html

Coronavirus, parte la sfida genetica a Covid-19

 La torre di controllo del cuore è nel cervello

Un stretta relazione bidirezionale intercorre tra cuore e cervello e scorre in un circuito nervoso collegato al nervo vago. Questo circuito, acceso quando il battito cardiaco a riposo aumenta, potrebbe spiegare il legame che unisce malattie neurologiche e cardiovascolari. Pubblicato il 26 marzo su popular science http://www.popsci.it/la-torre-di-controllo-del-cuore-e-nel-cervello.html

Coronavirus, l’alternativa ‘etica’ al supermercato c’è. Senza sprechi né psicosi

È necessario in tempi di quarantena forzata svaligiare i supermercati? La credenza diffusa che questa epidemia possa togliere beni di consumo primari è falsa quanto perniciosa. Possiamo invece mettere in atto comportamenti virtuosi, che premiano canali di distribuzione alternativi. Interessante articolo pubblicato da Il fatto quotidiano il 16 marzo 2020 https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/03/16/coronavirus-lalternativa-etica-al-supermercato-ce-senza-sprechi-ne-psicosi/5738559/

Coronavirus, cardiologo: “Paura contagio, -40% infarti in pronto soccorso”

Francesco Romeo, direttore Uoc Cardiologia e cardiologia interventistica del Policlinico Tor Vergata di Roma, spiega all’Adnkronos Salute come, per paura del contagio da corona virus, le persone evitino di recarsi in pronto soccorso e spesso lo fanno in ritardo. Articolo pubblicato il 21 marzo 2020https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/03/21/coronavirus-cardiologo-paura-contagio-infarti-pronto-soccorso_pzJxo34FkNM38OMUjgoaNI.html

Coronavirus, “app di tracciamento su telefonini utile subito”

Lo scienziato italiano Luca Ferretti, senior researcher in Statistical Genetics and Pathogen Dynamics dell’Oxford University’s Big Data Institute,  è autore di un recente studio secondo il quale il tracciamento digitale – attraverso una app sul telefonino – dei contatti di pazienti infettati, è essenziale per fermare l’epidemia di corona virus. Articolo pubblicato il 27 marzo 2020 da Adnkronos salute. https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/03/27/coronavirus-app-tracciamento-telefonini-utile-subito_9E01dMWeW96ydxgD1dmaIM.html

Covid 19 e tabacco: i polmoni dei fumatori più deboli e a rischio

Una buona ragione in più per abbandonare le cattive abitudini e passare ad uno stile di vita più sano. Questo articolo è stato pubblicato il 27 marzo 2020 su Corriere Salute https://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/20_marzo_27/covid-19-tabacco-polmoni-fumatori-piu-deboli-rischio-cecc07e2-7028-11ea-9477-b8f453c01beb.shtml

Coronavirus: esperti, genitori abbassate le aspettative

Questo articolo offre qualche ottimo consiglio per riuscire a gestire la quotidianità in questo momento di emergenza. E’ stato pubblicato il 26 marzo dalla redazione Ansa Salute.  https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/stili_di_vita/2020/03/26/coronavirus-esperti-genitori-abbassate-le-aspettative_dce00a99-1c2d-4d13-ba02-2e6fec35291d.html

Coronavirus. Il pediatra, ‘in aumento ustioni e incidenti nei bimbi’

i

Il pediatra di Milano Italo Farnetani, ordinario alla Libera università degli Studi di scienze umane e tecnologiche di Malta, ha affermarlo all’Adnkronos Salute   che in questo momento di permanenza forzata in casa per l’epidemia da Covid -19 vi è un incremento di ustioni e piccoli incidenti domestici nei bambini. Quest’articolo è stato pubblicato il 26 marzo 2020. https://www.adnkronos.com/salute/2020/03/26/coronavirus-pediatra-aumento-ustioni-incidenti-nei-bimbi_tIKniKt2Dd8M1iXKWQOzQL.html?refresh_ce

Star Wars, Mark Hamill promuove una raccolta fondi per regalare un braccio bionico a una piccola fan

 

 

Una bella storia pubblicata il 4 marzo 2020 su Corriere Salute https://www.corriere.it/salute/20_marzo_04/star-wars-mark-hamill-promuove-raccolta-fondi-regalare-braccio-bionico-una-piccola-fan-e23987c8-5e03-11ea-b50d-3d065b44c89b.shtml

Reclusi in casa ad oltranza da un giorno all’altro. Il trauma dei bambini a cui nessuno pensa.

Questo interessante articolo è stato segnalato il 26 marzo 2020 sulla pagina Facebook  della dott.ssa Caterina Pilò, psicologa e psicoterapeuta. https://www.greenme.it/vivere/speciale-bambini/conseguenze-bambini-quarantena/?fbclid=IwAR2x5qsTNqBsvIFdjczRdY5piqx_nWn0hyU_wffQjV37z0PgMIlRB4I3FzM#.Xn2x6oUTctI.facebook

Quarantena per coronavirus: allarme tenuta psicologica degli italiani

Quest’articolo è stato pubblicato il 26 marzo 2020 dalla redazione di OK Salute, vale la pena  leggerlo.

https://www.ok-salute.it/psicologia/quarantena-per-coronavirus-allarme-tenuta-psicologica-degli-italiani/?fbclid=IwAR35iTLpfoE4px6gmITCix_JxPlwfU3dyhQrj2pC-qo9a2SKnhK5aguZ1ew

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...